Venerdì, 28 Gennaio 2022

St Microelectronics: La trattativa per l'integrativo riparte a settembre

logo ffu ok

 

Nell'incontro con il Coordinamento delle RSU e le Organizzazioni sindacali, svolto presso Assolombarda nella sede di Monza il giorno 6 luglio, la parte sindacale, nell'ottica di riavviare la trattativa per il contratto integrativo, ha illustrato alla Direzione ST gli aggiornamenti alle richieste sindacali resi necessari da tempo trascorso e concordati nella riunione del Coordinamento svolta nel giorno precedente.

La Direzione ST ha dichiarato - nonostante le cause sulla "mezz'ora" abbiano subito un ulteriore rinvio - la propria disponibilità a riprendere e dare concretezza al confronto, ormai in stallo da oltre 2 anni, e di essere disposta a pianificare sessioni di negoziato a partire da settembre, con l'obiettivo di concludere la trattativa entro l'anno in corso.

In particolare la Direzione ha affermato di:

  • non essere competente per quanto riguarda la definizione di un'intesa a livello internazionale e ha rimesso la questione al confronto in corso tra Corporate e IndustriAll (il sindacato internazionale dell'industria);
  • essere disponibile a prevedere uno spazio "sindacale" nel "company welcome" degli operatori, mentre non è disponibile a introdurre un'ora annua di assemblea destinata alla sicurezza;
  • non voler definire formalmente un percorso di stabilizzazione dei lavoratori con contratti temporanei, affermando che di fatto questo avviene;
  • così come non intende normare ulteriormente nel Contratto integrativo il "lavoro mobile";
  • essere disponibile a introdurre la così detta "bacheca elettronica" a condizione di risolvere la questione delle "liste di distribuzione sulle e-mail aziendali";
  • di proseguire con l'attuale prassi per quanto riguarda lo spostamento dei congedi parentali programmati per necessità urgenti, che  nei casi di impossibilità di giustificare tali emergenze, accetta l'autocertificazione.

 

Il confronto si è poi concentrato su Premio di risultato e in particolare sul fatto - evidenziato da parte sindacale - che gli obiettivi produttivi fissati negli ultimi anni sono risultati eccessivamente "sfidanti e stressati" e questo ha condizionato negativamente gli importi erogati. La Direzione aziendale ha contestato tali affermazioni e ha proposto di verificare lo storico degli obiettivi e dei risultati in una sede tecnica ristretta, anche per riflettere sugli indicatori da adottare.

Le Parti hanno quindi convenuto di aggiornare la trattativa al 22 settembre a Catania. Nel frattempo si svolgerà la verifica tecnica sugli andamenti storici del PDR.


Fim, Fiom, Uilm nazionali e territoriali
Il Coordinamento delle RSU

ST Microelectronics

Roma, 12 luglio 2017

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search