Martedì, 05 Luglio 2022

Bonus 200€. Una tantum per i lavoratori dipendenti con la retribuzione di luglio 2022 [Volantino]

Con il decreto n.50/2022 il Governo ha previsto la corresponsione di un importo una tantum pari a 200€ ai lavoratori dipendenti che per almeno un mese del primo quadrimestre 2022 hanno beneficiato del seguente esonero: Riduzione dei contributi previdenziali per l'invalidità, la vecchiaia e i superstiti a carico del lavoratore di 0,8% a condizione che la retribuzione imponibile, parametrata su base mensile per tredici mensilità, non ecceda l'importo mensile di 2.692€ (34.996€ diviso 13) maggiorato, per la competenza del mese di dicembre, del rateo di tredicesima.

Il che vuol dire che, per uno dei predetti mesi, il lavoratore non abbia ricevuto una mensilità superiore a 2.692€ lordi.

  • Viene riconosciuta in via automatica, previa dichiarazione del lavoratore di non essere titolare delle seguenti prestazioni:
  • soggetti residenti in Italia, titolari di uno o più trattamenti pensionistici;
  • a carico di qualsiasi forma previdenziale obbligatoria;
  • pensione o assegno sociale;
  • pensione o assegno per invalidi civili, ciechi e sordomuti, nonché di trattamenti di accompagnamento alla pensione;
  • nuclei familiari beneficiari del reddito di cittadinanza.

L’una tantum spetta ai lavoratori dipendenti una sola volta, anche nel caso in cui siano titolari di più rapporti di lavoro. Non è cedibile, né sequestrabile, né pignorabile e non costituisce reddito né ai fini fiscali né ai fini della corresponsione di prestazioni previdenziali e assistenziali.

Viene riconosciuta automaticamente dall’Inps nel mese di giugno ai titolari dei trattamenti di Naspi e Dis-Coll e nel mese di luglio per i percettori del reddito di cittadinanza. 

Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search