Sabato, 25 Maggio 2019

Fca-Cnhi il premio non basta: più salario e lavoro per tutti! [VOLANTINO]

“Per i lavoratori di FCA e CNHi con la prossima busta paga sarà erogato il premio di efficienza deciso dal sistema di certificazione del World Class Manifacturing. Le quantità erogate sono completamente variabili da stabilimento a stabilimento. Un sistema che può non pagare nulla o in proporzione al raggiungimento degli obiettivi di efficienza, l'erogazione di un premio completamente variabile, ottenuto dalla maggiore intensificazione dell'efficienza di stabilimento. Inoltre il criterio per ottenere il premio è lo stesso di quello previsto per la maturazione dei ratei, pertanto è un sistema che penalizza chi già paga il prezzo della cassa quando non matura il rateo mensile.

I risultati comunicati dalle direzioni aziendali di FCA e CNHi sono lontani dal riconoscimento del lavoro e dei sacrifici fatti dai lavoratori in questi anni, perché anche nei casi migliori il bonus non può compensare le perdite salariali subite ogni mese dai lavoratori che continuano ad avere una “paga base” inferiore a quella degli altri metalmeccanici. Inoltre, a pesare ulteriormente sulla retribuzione complessiva annuale è l'impatto negativo della cassa integrazione in molti stabilimenti. C'è molta preoccupazione per il futuro occupazionale, per la mancanza di un piano industriale che riporti tutti al lavoro!

Il bonus legato al WCM è completamente variabile: ogni anno i lavoratori di tutti gli stabilimenti per poter ottenere l'erogazione devono ridurre i costi sulla base di obiettivi stabiliti senza nessun confronto. Ogni anno si riparte da zero, l'azienda avendo acquisito il risparmio dell'anno precedente ristabilisce criteri di efficienza e così all'infinito redistribuendo non il valore prodotto ma solo parte del risparmio conseguito.

E' ora di aumentare i salari con la Fiom cambiando il contratto

La Fiom con la propria piattaforma ritiene indispensabile che il sistema salariale previsto dal CCSL sia rinegoziato a partire dalla nostra richiesta di aumento della “paga base che almeno sia al pari degli altri metalmeccanici.

La Fiom ”rivendica un premio che sia contrattato, composto da una parte garantita per tutti e una parte variabile che riconosca ai lavoratori oltre al recupero di efficienza come è oggi, i risultati raggiunti sia a livello di gruppo che di stabilimento, perché è chiaro che il sistema premiante ha almeno due falle: la prima che dove c'è il lancio di nuovi prodotti e dove aumentano i volumi produttivi, quel carico di lavoro in più non è riconosciuto, ma anzi a volte i lavoratori sono addirittura penalizzati dai problemi di organizzazione del lavoro indipendenti dalla volontà di chi lavora. La seconda falla è che dove i lavoratori già pagano con la cassa integrazione il valore nominale del bonus, in alcuni casi è ridotto dai criteri di maturazione.

La Fiom ritiene prioritario un piano industriale e occupazionale che riporti tutti al lavoro perché è fondamentale affrontare il tema del salario. In molti stabilimenti la preoccupazione sulla situazione produttiva riduce il salario e mette a rischio la stessa occupazione.

L'occasione utile per tutti i lavoratori di FCA e CNHi per cambiare è il negoziato in corso sulla piattaforma presentata dalla Fiom su cui chiediamo il sostegno delle lavoratrici e dei lavoratori.

Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

I agree with the Privacy policy

Search