Giovedì, 28 Ottobre 2021

Hitachi: accordo su welfare, smart working e inquadramento

Nella giornata di martedì 29 giugno, si è raggiunta l'intesa sui temi dello smart working, welfare aziendale e passaggio dall'inquadramento ex Intersind, a quello del Ccnl di categoria, nell'ambito della trattativa sull'armonizzazione dei trattamenti tra Hitachi Sts e Rail.

Smart working: si sono migliorati gli accordi presenti nelle due ex società del Gruppo garantendo più giornate di possibilità di utilizzo del lavoro agile. Saranno 10 giornate al mese di lavoro agile per il personale totalmente remotizzabile e 5 giornate per le funzioni che lo sono parzialmente.

Viene altresì riconosciuta la possibilità di uso frazionato, a blocchi di 4 ore, delle prestazioni in smart working, che saranno cumulabili con gli istituti contrattuali e permessi di legge 104.

Welfare aziendale: sono confermati i trattamenti in essere (pacco natalizio e welfare aggiuntivo di100 euro) estendendo, a partire dal 2022, la possibilità di mandare i figli nelle colonie estive, anche per i siti che precedentemente non avevano accordi in merito (Genova e Tito).

"Premi di fedeltà": vengono confermati gli accordi in essere, sia in termini temporali di maturazione del diritto, che di quantità economiche.

Inquadramento professionale: viene superata la categoria speciale (8 crp) garantendo comunque il percorso, i criteri e le somme, in superminimo non assorbibile, per chi è già inquadrato nella categoria 8 crp, come anche per chi maturerà le condizioni professionali necessarie per il riconoscimento nel futuro, recuperando in questo percorso professionale anche i lavoratori ex Rail.

Il passaggio dall'inquadramento professionale ex Intersind, al nuovo inquadramento derivante dall'ultimo rinnovo del Ccnl di categoria, avverrà mantenendo nella sostanza le peculiarità del vecchio inquadramento, con attribuzione attraverso specifica comunicazione al lavoratore e identificazione nel sistema aziendale HI NEXT/ WORKDAY delle cosiddette " caratteristiche distintive".

Per le categorie operaie, viene confermato il contenuto del lavoro di commissione, che garantisce in caso di passaggio di categoria la condizione di miglior favore presente in ex Rail, per un periodo transitorio di tre anni.

Come Coordinamento, esprimiamo soddisfazione per le sintesi raggiunte, che si aggiungono alle intese positive sugli altri temi trattati fino ad ora (orari, permessi per visite, elasticità orari, ecc).

Nelle giornate del 7 e 8 luglio p.v. sono previsti gli incontri sull'andamento e prospettive della società e sui consuntivi dei pdr.

Fiom nazionale

Roma, 30 giugno 2021

 

Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search