Martedì, 27 Ottobre 2020

Mobilità sostenibile al lavoro. Un convegno a Torino

I prossimi 30 e 31 gennaio, una due giorni organizzata da Sbilanciamoci! in collaborazione con FIOM Piemonte per costruire un percorso comune tra ambientalisti, sindacati, associazioni sul futuro della mobilità sostenibile, con uno sguardo al suo impatto sul mondo del lavoro, della produzione e delle imprese.

Il prossimo 30-31 gennaio Sbilanciamoci!, in collaborazione con la FIOM Piemonte, organizza a Torino un convegno sul futuro della mobilità sostenibile e sul suo impatto sul mondo del lavoro, della produzione e delle imprese.

Ambientalisti, rappresentanti del mondo del lavoro e delle istituzioni, esperti e rappresentanti politici e delle imprese si confronteranno in questa due giorni torinese con l’obiettivo di delineare una “giusta transizione” verso una nuova mobilità, che tuteli l’ambiente, salvaguardi il lavoro, innovi la produzione e generi maggiore benessere per i cittadini.

Il convegno si svolgerà giovedì 30 gennaio presso l’Energy Center del Politecnico di Torino (Via Paolo Borsellino 38) e venerdì 31 gennaio presso la Camera del Lavoro (Via Pedrotti 5).

Il 30 gennaio, cinque le sessioni programma:

Cambiamenti climatici e decarbonizzazione dei trasporti. Cosa cambia per la mobilità?, con gli interventi di Anna Donati (Responsabile Mobilità Kyoto Club) e Guido Saracco (Rettore del Politecnico di Torino).

Per una nuova mobilità sostenibile. Il ruolo degli investimenti pubblici e della strategia industriale, con gli interventi di Francesco Garibaldo (Fondazione Claudio Sabbatini), Giuseppe Berta (Università Bocconi), Stefano Lenzi (WWF Italia) e Veronica Aneris (Transport & Enviroment – Italia).

Le automobili del futuro. L’impatto su produzione, lavoro e città in Italia e in Europa, con gli interventi di Dino Marcozzi (Segretario Generale MOTUS-E), Michele De Palma (Segreteria nazionale FIOM), Luca Ciferri (Direttore di Automotive News Europa), Massimiliana Carello (Politecnico di Torino).

L’automobile da proprietà a servizio e dal motore termico alla batteria. Cosa cambia per il lavoro e la produzione, con gli interventi di Raimondo Orsini (Fondazione Sviluppo Sostenibile e Osservatorio Nazionale Sharing Mobility), Gianmarco Giorda (Direttore generale ANFIA), Guido Viale (ricercatore e saggista), Silvia Bodoardo (Politecnico di Torino).

Mobilità urbana e trasporto pubblico. Opportunità per le città, gli spostamenti, le imprese, il lavoro, con gli interventi di Eleonora Artesio (Consigliera comunale di “Torino in comune”), Andrea Poggio (Legambiente), Marina Lapietra (Assessora alla Mobilità Comune di Torino), Enrico Gulluni (Unione degli Universitari), Irene Priolo (Assessora alla Mobilità Comune di Bologna).

Il 31 gennaio è in programma una tavola rotonda conclusiva sul tema “Metalmeccanici verdi! Il rapporto tra mobilità, ambiente ed occupazione: conflitti e opportunità”, coordinata da Paolo Griseri (giornalista la Repubblica), con Francesca Re David (Segretaria nazionale Fiom Cgil), Anna Donati (Responsabile Mobilità Kyoto Club), Luca Mercalli (Meteorologo e climatologo), Maria Rosa Vittadini (Urbanista IUAV), Giacomo Cossu (Rete della Conoscenza), Alberto Dal Poz (Presidente Nazionale Federmeccanica) e un rappresentante di Fridays for Future.

Attachments:
FileFile size
Download this file (Locandina-colori-per-web.png)Programma932 kB

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search