Sabato, 25 Settembre 2021

Site. Serve un processo di armonizzazione

 

In data 13 aprile 2018 si è svolto l'incontro tra la Site spa rappresentata dalla proprietà ed il coordinamento RSU assistito da Fim, Fiom e Uilm nazionali e territoriali.

Il coordinamento ha illustrato il senso ed il merito della piattaforma rivendicativa validata con il voto dalle assemblee dei lavoratori in tutto il territorio nazionale.

La volontà è quella di arrivare ad un accordo nazionale che superi le differenze che oggi risiedono nei trattamenti diversi che vengono applicati ai lavoratori di Site attraverso un processo di armonizzazione graduale. Per realizzare quest’obiettivo è necessario definire un sistema di relazioni industriali che riconosca al coordinamento RSU un ruolo negoziale superando gli accordi in essere.

L'azienda è cresciuta per merito delle scelte compiute dalla proprietà, ma anche per il contributo decisivo dei lavoratori per i quali viene richiesto un miglioramento delle condizioni.

L'azienda attraverso la proprietà ha comunicato ufficialmente le dimissioni del responsabile del personale e l'assunzione ad interim temporaneamente delle funzioni dalla stessa.

L'azienda ha poi espresso una valutazione positiva del sistema di relazioni oggi presente in Site e guarda con preoccupazione ad un percorso di contrattazione nazionale in ragione dei costi che questa potrebbe determinare.

Ha inoltre fatto una valutazione rispetto alle dinamiche del settore delle TLC con le problematiche legate alla vicenda Telecom (TIM) ed al rallentamento degli investimenti open fiber che allo stato attuale non consentono la possibilità di valutare le prospettive.

Pesa poi la richiesta di ulteriori sconti che non sarebbero sostenibili dall'attuale organizzazione di Site. A questa situazione si aggiunge una richiesta avanzata dall'Inps di contributi legati alle indennità di trasferta che la normativa ed i chiarimenti sarebbero non dovuti.

Le Organizzazioni sindacali hanno dichiarato un loro impegno testimoniato da un tavolo aperto presso il MiSE sul tema delle TLC sia per quanto riguarda le prospettive del settore sia per quanto riguarda la richiesta di sconti rispetto delle attività che richiedono alta intensità di manodopera da svolgersi con adeguata professionalità.

Hanno ribadito la necessità di un confronto nazionale che comunque articoli anche alcune materie a livello territoriale.

Le parti hanno concordato un nuovo incontro per il 21 giugno 2018 anche per avere un quadro di insieme più nitido.

 

Fim, Fiom, Uilm nazionali

 

Roma, 19 aprile 2018

Attachments:
FileFile size
Download this file (1109 - SITE comunicato sindacale unitario 19 aprile 2018.pdf)Site. Serve un processo di armonizzazione158 kB

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search