Giovedì, 19 Maggio 2022

Semitec. Serve un vero piano industriale

 

In data 4 aprile 2018 si è svolto l’incontro tra la Direzione aziendale di Semitec ed il coordinamento Rsu assistito da Fim, Fiom, Uilm nazionali.

L’azienda ha confermato l’impegno finanziario della capogruppo che sta consentendo il pagamento degli stipendi, dei debiti verso enti, affitti e canoni Arval.

Per quanto riguarda i fornitori la scansione dei pagamenti sarà articolata dando la priorità a coloro i quali hanno come unico cliente Semitec.

L’azienda ha comunicato la volontà di riattivare un accordo con gli istituti di credito per la cessione dei crediti ed inoltre un rafforzamento delle attività commerciali per crescere nei volumi in modo tempestivo.

E’ stata confermata la volontà di rafforzare la saturazione del personale di Semitec integrando le attività Siram.

L’obiettivo dichiarato è quello di realizzare una capacità di stare nel mercato delle TLC pur non essendo strategico per la capogruppo.

L’azienda ha poi comunicato i dati relativi alla Cigs ed alla formazione riconoscendone i limiti ed i ritardi manifestando la volontà di recupero e di applicazione corretta degli accordi.

Il coordinamento delle RSU unitamente alle Organizzazioni sindacali hanno ribadito la necessità di avere un vero piano industriale dettagliato, che indichi con nettezza un rilancio dell’azienda e che abbia un management con le competenze necessarie per realizzarlo.

Le parti si sono aggiornate al 23 di aprile 2018.

 

Fim, Fiom, Uilm nazionali

 

Roma, 10 aprile 2018

Attachments:
FileFile size
Download this file (SEMITEC- Comunicato unitario - 10 aprile 2018.pdf)Semitec. Serve un vero piano industriale47 kB

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search