Mercoledì, 18 Maggio 2022

Com.Tel: piccoli segnali di ripresa



Si è svolta in data odierna, presso la sede aziendale a Milano, la riunione del coordinamento COM.TEL alla presenza delle strutture territoriali di Milano, Padova e delle RSU dei vari siti produttivi.
L’azienda ha confermato la sospensione della CIGO (avvenuta nel mese di giugno) escludendo un ricorso agli ammortizzatori sociali per la restante parte del 2018.
Analogamente, anche a seguito di alcune dimissioni volontarie registratesi negli ultimi mesi, COM.TEL ha ritirato la dichiarazione inerente gli esuberi, dichiarando che al momento la visibilità produttiva e le azioni poste in essere per l’ultima parte del 2018 sono atte a garantire l’attuale stabilità occupazionale.
Tali segnali, ancora contenuti, vanno sicuramente in una direzione di marcia positiva che vedono l’attuale compagine societaria pienamente al comando dell’azienda, archiviate le manifestazioni d’interesse provenienti dal mercato in ordine ad una possibile acquisizione della società.
Il cambio di passo, in gran parte, lo si deve ai buoni risultati ottenuti nel segmento “enterprise”, mentre la “rete” chiuderà il 2018 al di sotto del budget previsto.
Pertanto, confermate le azioni formative inerenti la polifunzionalità merceologica del personale (rete/enterprise), COM.TEL ha annunciato uno specifico piano di formazione afferente le certificazioni.
Consapevoli che il 50 % del fatturato aziendale deriva da TELECOM, l’azienda ha intrapreso azioni di carattere commerciale ed industriale al fine di conquistare nuovi segmenti di mercato che, oltre all’installazione, possano contemplare anche la progettazione.
Per quel che concerne la problematica dell’utilizzo delle ferie non ancora maturate, con conseguente segno negativo, abbiamo chiesto all’azienda di fornirci dei dati oggettivi per singolo cantiere.
Ad ogni modo COM.TEL, ascrivendo la tematica ad un periodo passato, si è detta disponibile ad individuare un percorso di riallineamento per le persone maggiormente esposte ed ha confermato l’affidamento all’azzeramento dell’eventuale residuo negativo in caso di interruzione del rapporto di lavoro.
Infine, è stato siglato l’accordo sulla geo localizzazione che trovate in allegato,  che permetterà all’azienda di aggiornare gli strumenti tecnologici oggi in dotazione (APP) anche al fine di una tutela della sicurezza dei lavoratori, in particolare dei cosiddetti “singolisti”.
L’azienda si è impegnata ad essere operativa entro la fine del corrente mese di luglio.
Il coordinamento sindacale, pur apprezzando lo sforzo aziendale, mantiene la propria allerta nei confronti di una situazione produttiva estremamente legata alle scelte di TELECOM, che saranno oggetto di un tavolo di settore che la FIOM-CGIL nazionale si è incaricata di promuovere presso il ministero.
Invitiamo le RSU a verificare i dati afferenti i saldi negativi di ferie che saranno forniti dall’azienda nei prossimi giorni, nonché lo stato di applicazione e le problematiche afferenti l’implementazione delle APP, sopratutto in materia di salute e sicurezza.
Salvo diverse esigenze, il coordinamento è convocato per il 23 ottobre 2018 presso la sede aziendale a Milano.

Il coordinamento Fiom Com.tel
Fiom nazionale
Roma, 20 luglio 2018

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search