Sabato, 29 Febbraio 2020

TTE/CIET. Comunicato sindacale FIom

LOGOFIOM-180X120

In data 13 novembre 2014 presso la sede della TTE/CIET in Amministrazione Straordinaria si è svolto l'incontro tra le aziende rappresentate dal commissario il dott. Casilli e dal dott. Lucherini, Responsabile del personale, la Fiom nazionale insieme alle Fiom territoriali ed alle Rsu.
Le OO.SS. hanno posto all'attenzione del commissario diversi temi inerenti la gestione dell'amministrazione straordinaria, la gestione organizzativa corrente e le prospettive legate alla scadenza del programma approvato dal Mise, prevista per il 6 agosto 2015. 

In particolare si è discusso sui temi:
· legati alla Cigs, alla proroga per il periodo 8 agosto 2014/8 agosto 2015, alla documentazione relativa (sr 41), agli accordi di mobilità non oppositiva;
· legati alla riscossione del TFR ex CIET per i lavoratori che hanno cessato il rapporto di lavoro ed i lavoratori in forza presso CIET e presso TTE e la documentazione relativa;
· legati alla prospettiva ed i tempi necessari per procedere alla vendita/ricapitalizzazione della TTE. I tempi e le possibilità di riscossione degli istituti (par, ferie, ecc.) rimasti in carico alla CIET nel passaggio dei lavoratori in TTE;
· e delle problematiche relative alla gestione ordinaria delle attività.
Il commissario ha reso disponibile in via temporanea un rafforzamento dell'organico all'ufficio personale per la predisposizione di tutta la documentazione utile alla riscossione, della Cigs (sr41), posto che il Ministero del Lavoro, ricevuta la documentazione dal Ministero dello Sviluppo Economico di approvazione del Piano di amministrazione straordinaria delle società, ha avuto nei tempi previsti la richiesta di proroga dello stesso decreto. Inoltre, ha assunto l'impegno di inviare ai lavoratori cessati la documentazione utile alla riscossione dal Fondo di garanzia e dal Fondo di Tesoreria, degli importi del TFR. Lo stesso ha confermato che alla certificazione dello stato passivo del tribunale la possibilità di erogare le spettanze non coperte dal fondo di garanzia. In tal senso vanno superati alcuni orientamenti diversi da parte delle Inps territoriali rispetto all'erogazione.
Per quanto concerne le prospettive superata la riunione tecnica del 20 novembre in sede di comitato, si dovrebbe attivare il bando di gara pubblico che rispetterà alcuni criteri per l'assegnazione della società. Allo stato si sono manifestati alcuni interessi che dovranno concretizzarsi all'atto della gara. Il tutto dovrebbe concludersi entro il mese di gennaio 2015 e l'amministrazione straordinaria si concluderà massimo tre mesi dopo la sua scadenza, quindi il 6 novembre 2015 come previsto dalle norme. Il giorno 18 novembre il commissario sarà presente ad Arezzo per un confronto con le Rsu e le OO.SS. territoriali relativo ai problemi legati alla gestione dei vari cantieri. Le OO.SS. unitamente alle Rsu ribadendo il principio della unitarietà aziendale e sottolineando che il perimetro occupazionale è il
fattore di valutazione positiva dell'eventuale acquirente hanno ricordato che i lavoratori TTE sono in credito di istituti contrattuali quale la 14esima mensilità e che la rotazione prevista dagli accordi è stata praticata molto parzialmente. Si è concordato un nuovo incontro per il 18 dicembre 2014 nella sede della TTE per la verifica degli impegni assunti da parte del commissario.

 

FIOM-CGIIL NAZIONALE

 

Roma, 17 novembre 2014

Attachments:
FileFile size
Download this file (14_11_17-TTE-CIET.pdf)Comunicato sindacale TTE/CIET84 kB

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search