Mercoledì, 01 Dicembre 2021

Lottomatica: comunicato ieri un altro scorporo d’azienda

Nella giornata di ieri, l’azienda ha comunicato alla RSU l’ennesima procedura di scorporo di una parte del personale, l’ennesimo spezzatino, l’ennesima operazione di rottura della struttura del Gruppo.

Avevamo intuito, a differenza di altri, che non fosse opportuno interrompere lo stato di agitazione, consci del fatto che il processo di riorganizzazione aziendale è ancora pienamente in corso e probabilmente ci riserverà ulteriori comunicazioni nei prossimi mesi.

Prima la costituzione della società dei servizi, poi la Videolot Rete e le Scommesse, adesso le attività commerciali che vanno a costituire una nuova società. Una ulteriore operazione di scorporo che va approfondita seriamente perché inusuale e in prospettiva molto pericolosa. Sarà importante chiarire anche le molte voci che si rincorrono sul brand Lottomatica e sulla sua cessione (se fosse vero sarebbe veramente incredibile!).

Per questo rivendichiamo la nostra scelta di mantenere lo stato di agitazione e di riprendere il confronto invertendo l’agenda dell’azienda (oltretutto l’azienda ha risposto positivamente alla nostra richiesta e non capiamo quindi la distinzione che ancora oggi fanno alcuni su “sospensione” o “ritiro”: ma che senso ha se non confermare l’errore di valutazione?).

Confronto che deve riprendere ma che deve essere accompagnato secondo noi anche da un’attenzione delle istituzioni (qui purtroppo registriamo la grande attenzione dimostrata dall’Agenzia dei Monopoli e qualche difficoltà invece con il Ministero dello Sviluppo che cercheremo di “sensibilizzare” meglio).

Infine è vero che ci sono differenze tra le rappresentanze su come affrontare la situazione. Queste non hanno mai rappresentato un problema per noi. Quando però mettono in difficoltà i lavoratori e rischiano di minare la possibilità, in una vertenza complicata, di provare a rappresentare al meglio gli interessi collettivi dei lavoratori, dobbiamo dirlo e contrastarlo.

Come FIOM-CGIL proporremo alle altre rappresentanze di organizzare assemblee in tutti i siti e con tutti i lavoratori, a prescindere dalle “divisioni” create dall’azienda, per confrontarci nel merito e decidere insieme il percorso da intraprendere.

FIOM-CGIL nazionale

Coordinamento RSU FIOM

Roma, 4 dicembre 2020

 

Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy