Venerdì, 03 Dicembre 2021

Exprivia: i lavoratori chiedono pari diritti e sostegni allo smart-working!

Il giorno 23 marzo u.s. si è tenuta l’assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori di Exprivia SpA, per valutare l’andamento della trattativa sullo smart-working e preparare il prossimo incontro del 31 marzo p.v.

Il coordinamento delle RSU e le OO.SS. nazionali e territoriali hanno presentato la proposta aziendale ferma a 4 € sui ticket e senza alcun rimborso spese per i costi sostenuti per i collegamenti da casa, mentre sulla parte normativa ha dichiarato disponibilità a proseguire la discussione.

L’assemblea dopo una discussione approfondita con numerosi interventi e un’ampia partecipazione, ha deciso di continuare il confronto ribadendo la richiesta della parità del ticket tra lavoro da remoto e lavoro in presenza, sostegni economici per i costi sostenuti dai lavoratori, una parte normativa qualificata e di pregio a partire dal diritto alla disconnessione, dalla formazione e la valorizzazione della professionalità.

L’assemblea ha dato mandato alla rappresentanza sindacale di predisporre iniziative sindacali affinché, a partire dal prossimo incontro, la trattativa si possa sbloccare e produrre significativi passi in avanti.

Le lavoratrici e i lavoratori chiedono all’azienda di valorizzare le professionalità e le attività che tutti giorni costituiscono fattore di successo per Exprivia e che, anche in un momento difficile come quello attuale, stanno producendo risultati importanti.

Per questi motivi e per una valutazione comune degli esiti del prossimo incontro, si è deciso di convocare una nuova assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori di Exprivia per il giorno 1° aprile alle ore 10,30.

FIM-FIOM-UILM Nazionali

Coordinamento RSU Expriva

Roma, 24 marzo 2021

Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search