Sabato, 19 Giugno 2021

Engineering: il nuovo contratto integrativo redistribuisca a tutti i lavoratori utili e risparmi aziendali

LOGOFIOM 180X120

A decorrere dal 1 giugno 2017 ai lavoratori e alle lavoratrici di Engineering l'azienda dovrà mettere a disposizione servizi di welfare per un valore complessivo di 100 Euro previsti dal CCNL (art. 17, sez. IV) appena rinnovato e sottoscritto unitariamente da Fim, Fiom e Uilm e approvato con referendum dalla categoria dei metalmeccanici.

Entro la fine di giugno gli stessi lavoratori e lavoratrici, cui verrà corrisposto l'anticipo del Pdr 2017 (come da contratto integrativo vigente, benchè in scadenza) potranno scegliere se:

  • ricevere in busta paga il saldo del Pdr 2016 (477,34 Euro), soggetto a tassazione agevolata del 10%;

  • comunicare all'azienda la scelta di convertire in servizi di welfare l'importo (o parte di esso) completamente detassato, sulla base di quanto disposto nella Legge di Stabilità.

Sull'importo eventualmente convertito in welfare i lavoratori perdono tutti i contributi pensionistici a carico dell'azienda, con la conseguente riduzione, a fine carriera, del loro assegno pensionistico, rapportata alla loro posizione Inps (regime misto o contributivo, anzianità lavorativa, ecc..)

Un “accordo ponte” sottoscritto unitariamente l'8 novembre 2016 da Fim, Fiom e Uilm e condiviso dal Coordinamento nazionale Rsu/Rsa, consente oggi ai lavoratori e alle lavoratrici Engineering di usufruire della detassazione e esercitare la libertà di scelta limitatamente a questa quota del Premio 2016.

Quell'accordo derivava dalla scelta condivisa di rinviare la discussione di temi quali il nuovo Pdr, la reperibilità, il Welfare, il telelavoro, ecc. alla piattaforma rivendicativa unitaria per il nuovo contratto integrativo.

Una piattaforma da costruire attraverso il confronto con i lavoratori, per definire un'ipotesi di contratto integrativo acquisitivo in un'azienda che ogni anno ha aumentato fatturati e ricavi, che ha usufruito generosamente di agevolazioni fiscali e contributive messe a disposizione da Governi e provvedimenti legislativi, dall'Irap agli sgravi contributivi sui nuovi assunti, mantenendo nello stesso tempo l'indisponibilità a rivedere al rialzo i trattamenti in essere.

Alcuni giorni prima dei Coordinamenti nazionali che si sono tenuti il 23 e 24 maggio scorsi sui due temi del Regolamento attuativo e della piattaforma unitaria per il rinnovo dell'integrativo l'azienda ha inviato una nuova bozza di accordo sul saldo del PDR 2016, sostitutiva di quello sottoscritto unitariamente con la previsione di un incentivo economico al lavoratore che avesse opzionato il welfare entro fine giugno, previsione che non è frutto di una richiesta unitaria di Fim, Fiom e Uilm, perchè:

  • punta a dividere le organizzazioni sindacali rimettendo in discussione un accordo unitario;

  • punta a dividere i lavoratori tra chi farà legittimamente una scelta o un'altra, introducendo strumentalmente un elemento di contrattazione individuale di istituti collettivi, come il PdR;

  • punta a indebolire tutta la trattativa sul rinnovo dell'integrativo, che rappresenta la vera occasione di redistribuzione dei molti risparmi accumulati dall'azienda alla totalità dei lavoratori e lavoratrici Engineering, dentro un quadro complessivo di istituti, welfare e Pdr compresi, da ridiscutere e rivalutare.

Se le presunte pregiudiziali ideologiche sul Welfare da parte della Fiom sono smentite dai fatti, è vero che, come nel caso del CCNL, gli accordi separati si fanno solo se sono le aziende a dividere le Organizzazioni sindacali.

Come Fiom-Cgil abbiamo l'obiettivo di arrivare ad una piattaforma e un contratto integrativo unitario, preparato nelle assemblee con i lavoratori e approvato da loro al termine del negoziato attraverso il referendum. Per questo lavoreremo da domani con Fim e Uilm nell'interesse di tutti i lavoratori e le lavoratrici del Gruppo Engineering.

 

Fiom-Cgil nazionale

 

Roma, 31 maggio 2017

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search