Sabato, 19 Giugno 2021

Engineering.MO. Confermato lo stato di agitazione

logo ffu-ok

Si è svolto il 10 febbraio 2015, presso l’Unione Industriali di Roma l’incontro tra le Fim, Fiom e Uilm nazionali e territoriali, le Rappresentanze sindacali e la Direzione aziendale per proseguire nell’esame congiunto sulla procedura di licenziamento collettivo avviata ai primi giorni di gennaio.
Nel corso dell’incontro, a fronte delle insistenze da parte della Delegazione sindacale, la Direzione aziendale ha dichiarato la disponibilità a verificare eventuali alternative ai licenziamenti annunciati. SI tratta di un positivo passo avanti che tuttavia dovrà essere confermato nel prossimo incontro, fissato per il 23 febbraio, dopo le verifiche che l’Azienda e le Organizzazioni sindacali, ciascuna per suo conto svolgeranno presso il Ministero del Lavoro, per essere certi di poter ricorrere agli ammortizzatori sociali.
Nel corso dell’incontro la Delegazione sindacale ha nuovamente segnalato alcune inesattezze nella classificazione dei lavoratori e si è deciso di chiedere a tutti coloro che ritengono la descrizione professionale non corretta di segnalarlo al proprio ufficio HR. La Delegazione sindacale a questo proposito suggerisce di mettere in copia le Rappresentanze sindacali del proprio sito.
Nei prossimi giorni saranno svolte assemblee informative e resta confermato lo stato di agitazione, già definito dopo il precedente incontro sindacale.

 

FIM, FIOM, UILM NAZIONALE

 

Roma, 11 febbraio 2015

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search