Sabato, 31 Ottobre 2020

Data Management Hrm: fase critica nella contrattazione del Cia

logo ffu-ok

Si è svolto il 25 maggio 2015 un incontro tra la direzione aziendale di DataManagement HRM, le Organizzazioni sindacali metalmeccaniche e del commercio e le rappresentanze sindacali aziendali.

A valle della disdetta dell’azienda di tutti gli accordi integrativi (validi sia per i lavoratori con contratto metalmeccanico che con contratto del commercio) siamo ad un punto delicato della contrattazione sul ripristino del Contratto Integrativo Aziendale.

Senza accordo, dal 1 Giugno 2015 i lavoratori di DataManagement HRM perderebbero la contrattazione integrativa aziendale avuta comunque negli anni rimanendo in vigore esclusivamente gli istituti regolati dai CCNL applicati in azienda, ma anche la unilateralità delle decisioni che l’Azienda potrebbe intraprendere in merito a trattamenti di miglior favore.

In tabella i contenuti ottenuti nella contrattazione a fronte della proposta originaria dell’Azienda:

 

 

Proposta Aziendale

Contrattazione

ORARIO DI LAVORO

38h/settimana (8h/giorno da Lu a Gv; Ve: 6h): si realizzano tramite l’assorbimento delle ore di PAR (104/anno) e con eccezioni.

Modello di gestione a carattere “sperimentale” con verifica a 12 mesi.

Orario medio 38h/settimana da

realizzarsi con una pianificazione mensile pari a 8h di permesso al mese 8con riproporzione per i part-time). Nel caso di impossiblità di pianificare le 8h, sarà possibile recuperare nel mese successivo.

 

Ingresso: 7:45-9:30

Pausa pranzo: 30m – 1h

Uscita: conseguente al completamento dell’orario

 

Ingresso: 7:45-9:30

Pausa pranzo: 30m – 1h

Uscita: conseguente al completamento dell’orario.

Orari di ingresso e fasce di flessibliltà diverse potranno essere valutati e definiti a livello di singola unità organizzativa, previo confronto con RSU e OOSS territoriali.

 

Flessibilità:

Flessiblità in ingresso: fino alle 10:30

Flessibilità in uscita: ore eccedenti il normale orario di lavoro fino a un massimo di 25h/mese potranno essere accantonate e fruite entro il 30 giugno dell’anno successivo. Al 31 dicembre dell’anno di riferimento non si potranno avere accantonate più di 60 ore. Le ore oltre le 25 mensili saranno retribuite come straordinario.

Flessibilità:

E’ consentito il recupero di eventuali ore di assenza utilizzando una compensazione dell’orario di lavoro.

Nel caso di presenza di monte ore di PAR degli anni precedenti il 2015, le eventuali ore in meno saranno scalate da tale monte ore. Nel caso di accantonato nullo, sarà possibile per il lavoratore compensare le ore di assenza con un incremento di orario nel mese.

STRAORDINARIO

Superato l’istituto dello straordinario

Le ore di straordinario confluiranno nella Banca Ore

FERIE, PERMESSI, FESTIVITA’

Unità minima di utilizzo di ferie e permessi:

Ferie: 4h

Permessi: 1h

Unità minima di utilizzo di ferie e permessi:

Ferie: ½ h e poi a ¼ h

Permessi: ¼ h

 

PERMESSI PER VISITE MEDICHE

Massimo 24h /anno per visite mediche specialistiche presso strutture pubbliche

Massimo 24h/anno per visite mediche presso strutture sia pubbliche sia private

PERMESSI NON RETRIBUITI

 

In caso di lutto estesi anche ai casi non coperti dalla normativa vigente o dai CCNL applicati.

SMONETIZZAZIONE FESTIVITA’ + SANTO PATRONO

Smonetizzazione delle festività coincidenti con la Domenica e del Santo Patrono se coincidente con la Domenica

 

Smonetizzazione delle festività coincidenti con il Sabato e la Domenica e del Santo Patrono se coincidente con la Domenica ma con la possibilità per il lavoratore di chiederne il pagamento.

 

TICKET RESTAURANT

6€

Due opzioni:

  1. da 1 gennaio 2016: 6,30€ con ticket elettronico (0,30€ sono il valore del carico fiscale sostenuto dal lavoratore sul valore di 6€ di ticket)

  2. 5,29€ + erogazione liberale di 220€/anno (cifra da confermare): valore interamente detassato per lavoratori e azienda.

 

PREMIO DI RISULTATO

Parametri per accesso:

  • EBITDA 17% su fatturato

  • Fatturato non < a quello anno precedente

  • Penali non > 0,5% su fatturato

  • Smaltimento ferie

VALORE:

  • 2015: 250€ lordi

  • 2016: 300€ lordi

Erogabili a raggiungimento obiettivi concordati

Indicatori:

  • EBITDA + fatturato (non inferiore anno precedente):

target:

2015: 14%

2016: 15%

2017: 16%

Inoltre la quota di premio corrispondente a questo indicatore sarà erogata a partire dal raggiungimento di una percentuale dell’85% dell’obiettivo (85% della percentuale di riferimento per l’anno 2015 del 14% pari al 12%) e fino al superamento del target di riferimento (100% in più al raggiungimento di EBITDA al 17%)

  • Smaltimento ferie e permessi accantonati anni precedenti

Per ciascun anno di vigenza del CIA il target di questo indicatore è lo smaltimento del 33% dell’accantonato

  • Customer Satisfaction e penali non superiori al 0,50% sul fatturato

I tre indicatori pesano al 45%, 45% e 10% sulla composizione del premio. Il Premio associato all’EBITDA sarà corrisposto anche senza il raggiungimento degli obiettivi legati al secondo e terzo parametro.

VALORE di RIFERIMENTO:

2015: 400€

2015: 470€

2016: 540€

 

TELELAVORO

 

In entrambi i casi sono accolte le richieste avanzate dalle OOSS e dalle rappresentanze sindacali aziendali.

FORMAZIONE

 

TRASFERTE

10€ indennità

Rimobrsi a piè di lista con massimali previsti dalla policy aziendale

10€ indennità

Indicazione dei massimali previsti. Ancora in valutazione il tema relativo alle ore di viaggio al di fuori dell’orario di lavoro.

MALATTIA

Trattamenti previsiti da ciascun CCNL

Trattamento di miglior favore previsto dal CCNL Metalmeccanico per tutti i lavoratori di entrambi i settori

 

Il prossimo incontro sarà decisivo per capire se si potrà andare a definire una intesa oppure no, sulla base delle valutazioni fatte nelle assemblee.

 

FIM FIOM UILM nazionali

Coordinamento RSU DataManagementHRM

 

Roma, 27 maggio 2015

 

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search