Domenica, 26 Settembre 2021

Capgemini Italia. Elezioni Rsu: la Fiom-Cgil si conferma primo sindacato

Nell’elezione per il rinnovo della RSU/RLS della sede di Roma della Capgemini Italia spa, importante multinazionale dell’ICT con oltre 3000 addetti in Italia di cui circa 1500 nella sola sede di Roma, la Fiom-Cgil ha ottenuto la maggioranza assoluta dei voti.

Questo esito, risultato della grande capacità di coinvolgimento delle lavoratrici e dei lavoratori da parte dei candidati, degli iscritti e dei simpatizzanti Fiom, nonché dell’ottimo lavoro svolto negli anni dai delegati della Rsu uscente, riconferma la Fiom-Cgil come il primo sindacato in azienda e nella sede di Roma dove sono stati eletti 9 delegati Fiom su 15 componenti della RSU  con circa il 60% delle preferenze. Dei 9 delegati eletti per la Fiom, 3 sono stati eletti anche RLS su 6 posti disponibili.

La partecipazione al voto è stata elevata e nettamente superiore a quella delle precedenti elezioni, nonostante la frammentazione dei dipendenti in grande misura impegnati presso i clienti. Un motivo in più, quindi, per ringraziare tutte le lavoratrici e i lavoratori per la fiducia che hanno riposto nella Fiom-Cgil e nei suoi candidati.

Il risultato vincente della lista Fiom-Cgil in Capgemini Italia è particolarmente significativo anche perché avviene mentre è in corso da oltre un anno una lunga trattativa per il rinnovo del Contratto Integrativo, attualmente interrotta, ma che è nostra ferma volontà riprendere con ancora maggiore slancio e determinazione. Il nostro obiettivo resta quello di raggiungere al più presto un accordo per un nuovo contratto di secondo livello che dia finalmente le necessarie risposte per migliorare la qualità del lavoro e della vita di tutte le lavoratrici e i lavoratori di Capgemini Italia spa.

Il successo della lista Fiom-Cgil dimostra altresì come il gruppo dei delegati uscenti, pur nel continuo e a volte acceso confronto che l’esercizio della democrazia impone, sia riuscito a costruire, in questi anni di lavoro complicato, un grande rapporto di fiducia con le lavoratrici e i lavoratori per altro favorendo, attraverso la ricerca e il sostegno di nuove candidature, un necessario ed auspicato ricambio all’interno della RSU per rafforzarne la compattezza e l’unità di intenti.

Auguriamo quindi ai delegati e alle delegate Fiom di proseguire nel solco tracciato dal lavoro sindacale già svolto in questi anni, migliorando ulteriormente, se possibile, lo spirito di collaborazione interno e confermando la capacità di coinvolgimento e di partecipazione democratica che hanno assicurato, in tutte le fasi della vita aziendale, il più ampio coinvolgimento possibile delle lavoratrici e dei lavoratori.

 

Fiom-Cgil nazionale

Roma, 18 aprile 2019

Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search