Domenica, 17 Ottobre 2021

Almaviva. Ipotesi di Accordo Lavoro Agile e Riorganizzazione Area Fiduciarie

Il 20 e il 27 maggio si sono svolti due incontri tra Azienda e Coordinamento delle Rsu di Almaviva SpA con FIM-FIOM-UILM nazionali, per proseguire la discussione sul rinnovo degli accordi integrativi.

Nel corso dei due incontri, si è arrivati a definire compiutamente una ipotesi di accordo sul Lavoro Agile (Smart Working) che si va ad inserire nel complesso degli accordi integrativi tuttora in vigore, il cui rinnovo è tuttora in corso di discussione.

Nell’accordo sono inseriti alcuni miglioramenti sulla gestione dell’orario di lavoro (aumento dell’elasticità di ingresso di 15 minuti, aumento della flessibilità dell’orario giornaliero di 30 minuti) e vengono stabiliti i seguenti importanti punti:

  • Accordo sperimentale valido dal 1 agosto 2021 al 31 maggio 2022.

  • Adesione volontaria con possibilità di recesso da entrambe le parti con preavviso nei termini di legge;

  • Apertura, di norma, a tutti i lavoratori, con valutazione congiunta per le situazioni di apparente incompatibilità organizzativa;

  • Orario di lavoro, elastico e flessibile, identico sia in sede che fuori sede (anche per l’intervallo pasto, confermato flessibile tra 30 e 90 minuti), rilevato tramite timbratura on line;

  • Buono pasto confermato nel valore attuale;

  • Dotazione tecnologica completa a carico aziendale (PC, Mouse, Tastiera, Alzatina, Cellulare per la connessione Internet);

  • Pianificazione mensile della presenza in sede con una app realizzata in azienda tra un minimo di 1 e un massimo di 4 giorni a settimana di concerto col responsabile e col gruppo di lavoro;

  • Luogo di lavoro agile indicato dal dipendente nel rispetto dei requisiti di connettività, sicurezza, privacy e tutela dei beni e dei dati aziendali; possibilità di indicare variazioni temporanee che non pregiudichino la ricevibilità della prestazione lavorativa;

  • Diritto alla disconnessione al di fuori del proprio orario di lavoro giornaliero;

  • Lavoro Straordinario possibile, previa autorizzazione, secondo le attuali procedure;

  • Estensione al lavoro agile della polizza infortuni aziendale;

  • Tutele particolari per i lavoratori e le lavoratrici “fragili”;

  • Istituzione di una commissione per il monitoraggio della sperimentazione.

Nei prossimi giorni l’ipotesi di accordo sarà sottoposta alla discussione e al voto dei lavoratori.

La trattativa sul rinnovo dell’accordo integrativo aziendale proseguirà sugli altri argomenti in discussione con 4 appuntamenti già fissati per il 7, 8, 11 e 15 giugno (il primo di questi per discutere anche di una seconda edizione dei piani formativi collegati al Fondo Nuove Competenze, dopo che la prima aveva coinvolto più di 400 persone).

Infine, con comunicazione a norma di legge inviata il 26 Maggio, l’azienda ha comunicato lo scorporo di ramo d’azienda dell’area fiduciarie (60 persone di cui 3 dirigenti, appartenenti al settore Finance) verso la società Kline srl, annunciando allo stesso tempo l’acquisto di una quota maggioritaria (70%) di detta società (22 persone) che entrerà così a far parte del Gruppo Almaviva a partire dal 1 Luglio.

Nell’ambito della procedura prevista dalla legge, Fim-Fiom-Uilm nazionali e il Coordinamento RSU hanno chiesto una riunione di approfondimento di tutte le tematiche legate allo scorporo che si terrà nella settimana dal 7 al 11 giugno.

Coordinamento Rsu Almaviva Spa

Fim, Fiom, Uilm nazionali

Roma, 1° giugno 2021

 

Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy