Lunedì, 06 Febbraio 2023

Valvitalia: proclamato lo stato di agitazione. Richiesta di incontro nazionale all'azienda

Nella giornata di ieri, 21 febbraio 2022, la Valvitalia ha confermato la volontà di chiudere lo stabilimento di Due Carrare (PD), senza dare alcuna altra alternativa ai lavoratori del sito padovano se non un trasferimento che maschera il licenziamento per tutti.

Fim e Fiom territoriali di Padova hanno ottenuto un tavolo con la Regione Veneto per il 25 febbraio p.v. con la richiesta che le istituzioni facciano luce sulla vicenda e per definire un'alternativa reale e concreta per i lavoratori e per le lavoratrici Valvitalia.

Fim e Fiom Nazionali, nel proclamare lo stato di agitazione nell'intero gruppo, richiedono un incontro urgente all'azienda per discutere complessivamente il piano industriale, ritirare la chiusura del sito di Due Carrare e scongiurare effetti negativi a cascata su tutti gli altri stabilimenti del gruppo.

Nelle prossime ore verranno convocati i coordinamenti nazionali di gruppo per valutare quali azioni intraprendere, a partire da assemblee in sciopero in tutti gli stabilimenti del gruppo.

Fim e Fiom nazionali

Roma, 22 febbraio 2022

 

 

 

Attachments:
FileFile size
Download this file (0474 - VALVITALIA comunicato sindacale Fim e Fiom nazionali 22 febbraio 2022.pdf)Valvitalia: proclamato lo stato di agitazione137 kB
Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search