Martedì, 25 Febbraio 2020

Leonardo. Continua la trattativa sul sistema premiante con criticità sulla parte normativa

Nelle giornate di lunedì e martedì 11 e 12 Novembre è proseguito il confronto in plenaria con la Direzione aziendale di Leonardo sul tema del sistema premiante nella trattativa per l'integrativo di Gruppo (PDR, Target Bonus, Superminimo collettivo).

L'Azienda ha consegnato alle Segreterie nazionali di FIM_FIOM-UILM i nuovi testi di avanzamento rispetto alle considerazioni fatte nel precedente incontro da parte sindacale, recependo parzialmente le richieste e dettagliando maggiormente gli ambiti di applicazioni (cluster) gli obbiettivi che il nuovo modello del sistema premiante si pone e specificando nel dettaglio le caratteristiche che i nuovi indicatori si prefiggono.

Dopo il confronto con le RSU FIOM della delegazione trattante abbiamo riportato le nostre perplessità, le richieste di modifica dei testi ed abbiamo evidenziato all'Azienda come per la nostra delegazione è prioritario trovare un'intesa sulla parte normativa prima di poter discutere delle partite economiche, le cui proposte da parte aziendale dovranno indicare le cifre complessive riguardanti tutti capitoli sul tavolo: aumento del PDR, quote dei Target Bonus e Superminimo collettivo.

Fin dal primo confronto sui capitoli del sistema premiante, abbiamo posto come elemento dirimente per la chiusura della parte normativa, prima di affrontare la parte economica e accettando la sfida di ridefinire gli impianti dei capitoli rispetto ad obbiettivi e indicatori sfidanti, che rimanesse presente nella pratica reale una negoziazione a tutti i livelli da parte sindacale, senza che la stessa prefigurasse la condivisione di modelli riorganizzativi e gestionali che l'Azienda ha assunto legittimamente in maniera unilaterale.

Dobbiamo riscontrare che permangono su questi temi delle difficoltà oggettive di merito e sostanziali nell'interpretazione differente delle Parti sui due temi sopracitati. Inoltre nel dettaglio maggiore sui nuovi indicatori inseriti, appaiono difficilmente sostenibili elementi, anche nella storia sindacale del Gruppo, che vanno alla misurazione della prestazione individuale dei lavoratori seppure con finalità collettive, ma assolutamente incontrollabile da parte sindacale.

Riteniamo pertanto la convocazione della plenaria con la delegazione trattante FIM-FIOM-UILM prevista per il 28/29 Novembre, un ulteriore momento di confronto, che per le distanze emerse nella giornata di ieri con molta probabilità non potranno prevedere la discussione sulla parte economica, che possa consentire un avanzamento sui temi presenti, evitando che le Parti mettano sul tavolo reciprocamente elementi che possano pregiudicare la discussione fino ad ora apparsa nel merito e nel metodo sostenibile.

Infine abbiamo apprezzato la disponibilità dell'Azienda nel valutare, all'interno delle richieste economiche presentate nel capitolo PDR, il possibile utilizzo di un elemento retributivo di garanzia, che consenta di rendere incompatibile e gravoso l'aumento delle scale per il raggiungimento degli indicatori di Gruppo, Divisione e sito. Ovviamente tale apertura non dovrà essere un elemento di scambio con gli importi complessivi richiesti unitariamente da parte di FIM-FIOM-UILM in piattaforma, pertanto e imprescindibile che la parte economica sia affrontata complessivamente.

Abbiamo chiuso la plenaria con le richieste avanzate da lungo tempo di un confronto sulla riorganizzazione nella Divisione Cyber e per l'Azienda Vitrociset, aggiungendo che ormai diventa non più rinviabile, alla luce anche di più voci insistenti rispetto ad alleanze e riorganizzazione nella BU SDI e ad un immobilismo in molte BU e LOBS della Divisione Elettronica, di un confronto complessivo a livello nazionale sul riassetto generale in corso, che non lasci la sensazione diffusa in molte Lavoratrici e Lavoratori di incertezza sul loro futuro industriale e occupazionale.

Attendere è lecito e legittimo, rimanere senza risposte per un così lungo tempo assolutamente no e non sostenibile, pertanto senza convocazioni a breve, successivamente al confronto con le RSU dei vari siti valuteremo forme e iniziative per riaprire discussioni praticamente mai iniziate.

Fiom-Cgil nazionale

Roma, 13 novembre 2019

Attachments:
FileFile size
Download this file (LEONARDO comunicato sind Fiom 13nov.pdf)Continua la trattativa sul sistema premiante184 kB
Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search