Martedì, 31 Marzo 2020

Incontro Leonardo One company 14 novembre 2018

Il 14 novembre 2018 sono ripresi gli incontri in plenaria con la Direzione aziendale Leonardo One Company, le Segreterie nazionali e territoriali Fim-Fiom-Uilm unitamente al Coordinamento nazionale del Gruppo come richiesto dalla Fiom-Cgil nei precedenti incontri.
L'incontro di mercoledì è il primo di una serie, già calendarizzati per la prossima settimana 20 e 21 novembre, nel corso dei quali è nostra intenzione discutere collettivamente dei temi rimasti aperti nell'ultimo integrativo di Gruppo, e affrontare contemporaneamente i temi che l'azienda ha più volte sollecitato nei mesi precedenti: a partire dalla revisione del modello di valutazione HR Evolution previsto il 20 novembre, e successivamente il 21 novembre la riorganizzazione industriale e produttiva attraverso l'applicazione del metodo WCM.
Nell'incontro del 14 abbiamo affrontato i temi relativi alla prossima uscita delle lavoratrici e dei lavoratori prevista il 30 novembre 2018 con l'utilizzo dell'Art.4 e la verifica dell'applicazione dell'accordo sindacale sullo Smart working del 10 aprile 2018.
I dati complessivi risultano essere 470 dipendenti, di cui 7 in LGS e 8 in Fata Logistic Systems, suddivisi per divisione come nella tabella successiva:

Divisione

Corporate

Velivoli

Aerostrutture

Elicotteri

ETN

SAS

SSI

SDI

Diretti

5

96

26

70

66

72

48

72

Centralizzati

 

3

2

7

7

13

12

5


A fronte delle uscite previste, abbiamo come Fiom-Cgil ribadito la necessità di aprire tavoli a livello territoriale con le strutture sindacali e le RSU per definire, in conformità con l'accordo sindacale, i tempi delle stabilizzazioni e assunzioni garantendo la salvaguardia del perimetro occupazionale e le competenze professionali in Leonardo. A tale scopo l'azienda ha confermato la disponibilità a inviare i dati suddivisi per sito rispetto alle adesioni pervenute da parte dei lavoratori. E' stato ulteriormente ribadito, per evitare differenti interpretazioni a livello territoriale, che le assunzioni legate al cambio mix dovranno essere effettuate a tempo indeterminato alle dirette dipendenze di Leonardo One company. Su questo ultimo punto l'azienda ha confermato tale volontà, anche al fine di non perdere competenze che nel corso degli ultimi anni si sono formate in ambito aziendale.
In riferimento ai verbali di conciliazione che i lavoratori dovranno sottoscrivere con la presenza delle strutture sindacali territoriali, che sarà unico per tutti i dipendenti del gruppo Leonardo, abbiamo chiesto l'invio preventivo del testo per valutare le differenze presenti rispetto ai precedenti, siglati quando le divisioni rappresentavano società giuridiche separate.
Il secondo tema affrontato ha riguardato la verifica dell'applicazione dell'accordo sindacale sullo Smart working. Fatti salvi i numeri nel sito di Genova, che a fronte della tragica vicenda di agosto sono saliti in aggiunta alle 200 unità previste dall'accordo (ad oggi ne fruiscono 363 lavoratori su 800 richieste di accesso), gli attuali numeri suddivisi per divisione sono quelli riportati nella tabella successiva:

Divisione

Corporate

Velivoli

Aerostrutture

Elicotteri

ETN

SAS

SSI

SDI

HR-ICT

53

5

0

29

2

2

5

0

Altre aree

12

20

1

22

23

10

14

2


Anche su questo tema è stato richiesto come Fiom-Cgil un prospetto con i dati suddivisi dei siti di appartenenza delle varie divisioni.
Infine nella plenaria sindacale è stato posto anche il problema, per una parte di lavoratori del Gruppo Leonardo, rispetto al mancato utilizzo dei buoni pasto erogati precedentemente al fallimento della società fornitrice QUI!TICKET. L'azienda a fronte delle sollecitazioni da parte sindacale, si è presa l'impegno di fare ulteriori verifiche e una mappatura dei buoni pasto in possesso dei lavoratori e non ancora fruiti, prima di avanzare proposte definitive.
Da parte nostra abbiamo ribadito che le soluzioni dovranno tenere conto della platea interessata e delle specificità presenti nei siti e a livello territoriale, sapendo tuttavia che le soluzioni dovranno avere carattere collettivo per tutto il Gruppo senza differenze tra i Lavoratori.
Nella seduta pomeridiana la riunione ha visto la partecipazione di un funzionario di RBM per avere risposte sulle varie situazioni di difficoltà presenti nell'utilizzo da parte dei lavoratori dell'istituto collettivo definito da accordo sindacale. Non avendo potuto, per ragioni di tempo, dare risposte esaustive alle molte domande fatte dai delegati presenti, si è convenuto tra le parti che a valle dell’incontro sindacale del 20 novembre prossimo, vi sarà un’ulteriore presenza dell'incaricato di RBM per continuare il confronto in presenza del coordinamento nazionale Leonardo.
Un primo risultato per un’interfaccia più efficace con i lavoratori è l'istituzione di
una centrale operativa per i soli dipendenti Leonardo con i seguenti recapiti:

-----------------

RBM/Previmedical centrale operativa attiva 24 ore su 24
per i soli Quadri gruppo Leonardo:

800.99.13.82 numero verde gratuito da telefono fisso o cellulare
0422-1744189 per chiamate dall’estero
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per tutte le questioni relative la gestione  piano sanitario dal 01\07\2018 (mètasalute+Cassa RBM Salute)
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per tutte le questioni relative la gestione del piano sanitario ANTE 01\07\2018 (Assidai+RBM Salute)
0422-1744689 numero fax per l’eventuale trasmissione di documentazione richiesta dalla Centrale Operativa

per DIPENDENTI gruppo Leonardo:

800.08.75.98 numero verde gratuito da telefono fisso o cellulare
0422-1744203 per chiamate dall’estero
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per tutte le questioni relative la gestione  piano sanitario dal 01\07\2018 (mètasalute+Cassa RBM Salute)
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per tutte le questioni relative la gestione del piano sanitario ANTE 01\07\2018 (Assidai+RBM Salute)
0422-1744689 numero fax per l’eventuale trasmissione di documentazione richiesta dalla Centrale Operativa


Nella giornata di lunedì 19 novembre 2018 le RSU del coordinamento nazionale Fiom Leonardo discuteranno, a partire dai temi affrontati il 14 novembre, gli aspetti legati alla riorganizzazione in atto con particolare attenzione a HR Evolution e al modello produttivo WCM.

Fiom-Cgil nazionale

Roma, 15 novembre 2018

Attachments:
FileFile size
Download this file (3105 - ComSindacale Leonardo One company incontro 14 nov.pdf)Incontro Leonardo One company 14 novembre 2018250 kB
Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search