Giovedì, 07 Luglio 2022

Fincantieri. Rinnovo contratto aziendale su ambiente e sicurezza importanti passi in avanti

Sulla trattativa è necessario procedere velocemente per dare risposte alle lavoratrici e lavoratori

Mercoledì 27 aprile 2022 si è tenuto un incontro con Fincantieri nell’ambito del confronto per il rinnovo del contratto aziendale. Il tema affrontato è stato “ambiente, salute e sicurezza”. L’azienda ha elencato e approfondito le linee di intervento seguite in questi ultimi anni e dimostrato, numeri alla mano, i significativi miglioramenti in termini di condizioni dell’ambiente di lavoro, dinamica degli infortuni e, più in generale, responsabilità sociale anche con grande attenzione agli impatti ambientali ed economia circolare. Tutto questo sia nell’ambito dei dipendenti diretti, sia dei lavoratori delle ditte in appalto. Dal 2010 al 2021 l’incidenza degli infortuni si è ridotta dell’82%; del 62% la gravità degli stessi, espressa come rapporto tra le mancate ore di prestazione (a causa appunto dell’incidente) e le ore lavorabili.

Le OO.SS. e gli interventi dei delegati presenti hanno riconosciuto gli sforzi, i cambiamenti e i conseguenti miglioramenti in materia posti in atto da Fincantieri. Allo stesso tempo hanno evidenziato come il ruolo fondamentale degli Rls probabilmente non sia particolarmente valorizzato dall’azienda, sia in termini di coinvolgimento che di condivisione. Un ulteriore step di miglioramento può passare proprio nel riconoscere un maggiore ruolo ai delegati dei lavoratori alla sicurezza. A tal proposito è stato rimarcato un aspetto importante della piattaforma rivendicativa: il numero degli RLS dovrebbe opportunamente essere proporzionale non semplicemente al numero dei dipendenti, bensì al numero di lavoratori presenti nei vari siti. In considerazione del fatto che, quotidianamente, i lavoratori di ditte di appalto operanti nei diversi cantieri, risultano essere circa 26.000.

A fine incontro l’azienda ha comunicato che il confronto sarà aggiornato senza però definire una data. Unitariamente abbiamo dichiarato che siamo ben consapevoli dello snodo fondamentale per Fincantieri, con la nomina dei nuovi vertici che sarà resa ufficiale il 16 maggio, e, proprio per questo motivo, invieremo tempestivamente una lettera con la quale richiederemo un incontro con il nuovo A.D.

Eventuali cambiamenti nelle strategie del gruppo in merito ad occupazione ed investimenti e il percorso per il rinnovo del contratto aziendale dovranno essere al centro del confronto. I lavoratori e le lavoratrici di Fincantieri hanno diritto alla massima trasparenza e informazione. In un’ottica di sicura prospettiva e, non in ultimo, di un contratto rinnovato che dia risposte normative e soprattutto economiche.

Fim, Fiom, Uilm nazionali

Roma, 28 aprile 2022

Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search