Martedì, 16 Agosto 2022

Fincantieri: rinnovo Contratto aziende. La trattativa prosegue. Investimenti ingenti in tutti i siti nei prossimi tre anni

Nella giornata di giovedì 24 marzo 2022, a Trieste, si è tenuto un nuovo incontro tra Fim, Fiom, Uilm, con l’esecutivo del coordinamento sindacale e Fincantieri nell’ambito del percorso per il rinnovo del Contratto Collettivo Aziendale di Lavoro.

Il tema affrontato è stato quello degli investimenti nei siti, con i dati a consuntivo del triennio 2019 - 2021 e con quelli a progetto per il triennio 2022-2024.

Pur in un contesto tutt’ora difficile, tra l’uscita dal biennio contraddistinto dall’emergenza covid 19, la dinamica inflattiva dei prezzi delle materie prime ed energetiche e le ripercussioni su di essi del conflitto in atto in Ucraina, la scelta di Fincantieri è quella di proseguire in una intensa attività di investimenti materiali ed immateriali in tutti i siti del gruppo anche per i prossimi anni. Oltre 410 milioni di euro è la cifra programmata per interventi significativi nell’ambito ICT, innovazione di processo e di prodotto, impianti, macchinari, salute e sicurezza, transizione ambientale, strutture e servizi. L’obiettivo è quello di efficientare tutti i siti anche per accrescere produttività e tempi di attraversamento.

Le domande e le richieste di approfondimenti specifici avanzate dai delegati porteranno alla necessità, accolta da Fincantieri, di fare incontri di cantiere e di sito per entrare nei temi particolari.

Per quanto riguarda la materia prima ferrosa, nel breve periodo non si dovrebbero registrare difficoltà È evidente che se la delicata situazione internazionale dovesse prolungarsi, la necessità di rivolgersi a mercati diversi per la materia prima, potrà comportare un aumento dei prezzi di acquisto con ripercussioni sulla marginalità finale.

La delegazione sindacale ha avanzato la richiesta di accoglimento da parte di Fincantieri della normativa del Governo relativa ai buoni benzina, anche per dare un pronto segnale ai lavoratori rispetto un tema diventato ormai critico. L’azienda si è riservata di fare approfondimenti e di dare riscontro all’istanza.

In ultimo, ma centrale, colto positivamente l’andamento crescente degli investimenti, Fim, Fiom e Uilm hanno ribadito e rilanciato il concetto che la trattativa per il rinnovo del contratto deve accelerare ed intensificarsi in quanto le aspettative dei lavoratori sono importanti. I prossimi appuntamenti saranno il 27 e 28 aprile a Roma per affrontare gli importanti capitoli di ambiente, salute e sicurezza e controllate. Dopo tali date, sarà necessario determinare un fitto calendario di date di incontri per puntare ad un rapido e positivo esito della trattativa e dare continuità ad un importante sistema di relazioni sindacali. I risultati di Fincantieri, resi pubblici nei giorni scorsi, sono evidenti di un gruppo in salute e con prospettive solide. I lavoratori, con il loro determinante contributo, devono potere ottenere risposte importanti in termini economici e di condizioni di lavoro.

Fim Fiom Uilm nazionali

Roma, 25 marzo 2022

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy