Giovedì, 07 Luglio 2022

Fincantieri: incontro su welfare aziendale e assistenza sanitaria integrativa

In data 9/3 l’Esecutivo del coordinamento Fincantieri assieme ai coordinatori nazionali, ha incontrato l’Azienda per discutere e analizzare alcune problematiche sollevate sul funzionamento della nuova piattaforma welfare e su aspetti legati all’assistenza sanitaria integrativa.

Gli interventi concordati a valle della riunione sono i seguenti:

WELFARE:

Per quanto concerne le strutture prima presenti nel sistema di voucher si opererà con il gestore welfare una verifica dettagliata del mancato “travaso” di queste strutture nel nuovo portale. Pertanto si richiede di segnalare tramite i propri delegati Fiom i nomi delle strutture non riportate nel nuovo portale.

Saranno inoltre oggetto di verifica di interpretazione normativa con il gestore le casistiche segnalate di differenze con il vecchio portale (eliminazione della funzionalità Amazon Libri, spostamento nel contenitore card con massimale limitato di benefit prima previsti nel settore cultura/tempo libero ecc).

METASALUTE

L’assistenza sanitaria integrativa in Fincantieri prevede l’applicazione del piano B di MètaSalute e della integrazione della copertura sanitaria Cassa RBM Salute per i lavoratori dipendenti Fincantieri.

Questa copertura aggiuntiva interviene nello specifico sulle VISITE SPECIALISTICHE.

Pertanto, nonostante la parte di scoperti e franchigie previste per le visite in convenzione o tramite ticket (il regime rimborsuale è rimasto invariato) dal nuovo piano B di MètaSalute, per i dipendenti Fincantieri interviene la copertura integrativa per cui:

  • Per le visite specialistiche in forma diretta o tramite ticket, non verranno applicati scoperti.

  • Per il regime rimborsuale, il massimale rimborsato per ogni visita sarà di €55 (quota MètaSalute) + €45 (quota cassa rbm) per un totale di 100€ max di rimborso per ogni visita (sempre che siano effettuate in strutture non convenzionate). Coloro che hanno avuto rimborsi inferiori o a cui in questi mesi è stato applicato uno scoperto, potranno richiedere l’integrazione dovuta.

Inoltre verrà avviata l’assistenza tramite un operatore dedicato, in modalità on line, che sarà disponibile più volte settimanalmente previa prenotazione.

Ritenendo necessario proseguire in questo confronto con l’Azienda al fine di intervenire in modo più tempestivo nella risoluzione delle problematiche segnalate, è stato definito che verranno fatti ulteriori incontri con cadenza bimestrale.

Welfare e sanità integrativa sono strumenti contrattuali. La Fiom è fermamente impegnata nell’individuare le condizioni per continuare a dare risposte ai lavoratori. Sono strumenti contrattuali anche per le imprese. Fincantieri dovrà mettere in campo ogni azione per rendere l’utilizzo di detti strumenti semplice, efficace e risolutivo delle aspettative di lavoratrici e lavoratori.

FIOM NAZIONALE

ESECUTIVO DEL COORDINAMENTO NAZIONALE FIOM FINCANTIERI

Roma, 9 marzo 2022

Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search