Mercoledì, 05 Ottobre 2022

Fincantieri: incontro con l’esecutivo nazionale

logo ffu ok

Si è svolto a Roma nella giornata del 9 maggio u.s. l'incontro tra l'azienda e l'Esecutivo Nazionale di Fim-Fiom-Uilm, per discutere su vari temi tra i quali Welfare, Premio Sociale e di Partecipazione.

Nel merito del Premio Sociale ad aprile è stato inserito nel conto individuale di ogni lavoratore (827,00€ al 5 livello), come previsto dall'accordo integrativo. La somma si va ad aggiungere all'eventuale residuo di quanto non speso nel corso del 2016 (residuo che infatti si è notevolmente ridotto).

Per quanto riguarda il premio di partecipazione (misurato su Indicatore di Qualità e Indicatore di Commessa) l'azienda ha formalizzato che il fattore di correzione misurato sul dato di bilancio EBITDA è, sulla base dei risultati raggiunti per ogni singola azienda del gruppo, pari a:

  • 120%per Fincantieri e Consorzio Cetena;

  • 115% Orizzonti Sistemi Navali;

  • 104% Isotta Fraschini.

Quindi una volta verificato il risultato ottenuto sugli indicatori di Commessa e di Qualità (misurato per cantiere/sito e aerea professionale, riportato nella tabella allegata), va corretto in positivo, sulla base del risultato di competenza ottenuto dall'azienda.

Il premio è pagato in denaro ma il lavoratore potrà, su base volontaria ed entro il mese di maggio, girarne una quota (25, 50, 75, 100% per il Premio Sociale, a partire dal 20% per il POG), sul welfare attraverso il portale dedicato.

In riferimento al welfare aziendale, sono stati elevati da 500 a 1000 € i limiti sulla polizza integrativa, aggiunti dei pacchetti specifici di cura e/o prevenzione, ampliate le convenzioni per il carrello della spesa ed infine riviste le agenzie viaggio.

E' importante ricordare inoltre che la quota di welfare prevista dal CCNL pari a 100€, sarà aggiunta al portafoglio individuale dei lavoratori a partire dal mese di giugno, tale quota va utilizzata entro il giugno 2018.

L'azienda ha inoltre dato i livelli di efficienza e di assenteismo per cantiere e attività, manifestando criticità in alcuni cantieri (in allegato i dati) e netti miglioramenti in altri. Su questo punto a parte piccoli casi individuali, appare evidente invece il grande sforzo prodotto da tutti i lavoratori.

In un contesto competitivo come quello della cantieristica navale, capiamo l'attenzione dell'azienda sulla produttività ma non possiamo non rilevare che molti investimenti urgono praticamente su tutti i cantieri, sia quelli dell'azienda che quelli già previsti a livello istituzionale.

A fronte dell'acquisizione della STX e delle grandi infrastrutture che detiene, il rafforzamento dei cantieri italiani è strategico per le prospettive industriali e occupazionali delle lavoratrici e dei lavoratori.

Siamo convinti che la grande operazione industriale e gli investimenti che hanno portato all'acquisizione dei cantieri francesi, devono diventare un volano per le attività italiane, per questo è necessario rafforzare tutto il sistema.

 

Fim, Fiom, Uilm nazionali

 

Roma, 11 maggio 2017

Attachments:
FileFile size
Download this file (1114 - Fincantieri comunicato sindacale unitario 11 maggio 2017.pdf)Fincantieri: incontro con l’esecutivo nazionale171 kB

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search