Domenica, 23 Febbraio 2020

Fincantieri. Marghera: respinta la contro piattaforma dell’azienda

LOGOFIOM-180X120

Stamane (22 marzo) i lavoratori della Fincantieri di Marghera hanno approvato all'unanimità con un solo voto contrario un ordine del giorno che respinge la contro piattaforma presentata dall’azienda nell’integrativo di gruppo e che impegna le organizzazioni sindacali di FIM FIOM e UILM e la RSU a sottoporre l’eventuale ipotesi di accordo al voto vincolante di tutti i lavoratori e di tutte le lavoratrici a Marghera e nel gruppo.
In particolare l'assemblea ha dato mandato alle OO.SS. di respingere il tentativo aziendale di ridurre i diritti e il salario dei lavoratori, di allungare gli orari di lavoro e avere mano libera sui turni e sulla flessibilità, di limitare il diritto di sciopero e aumentare il controllo e i ritmi di lavoro nei cantieri.

Al termine dell'assemblea i lavoratori e le lavoratrici hanno scioperato per 3 ore sfilando con un corteo all'interno del cantiere. Lo sciopero si è concluso con un presidio dei lavoratori davanti agli scalandroni della nave Viking in prossima consegna.

La RSU unitariamente ha proclamato 3 ore di sciopero anche per i lavoratori adibiti al 2° e 3° turno.

Ulteriori iniziative di mobilitazione saranno decise dalla RSU nei prossimi giorni.

 

Segreteria FIOM Metropolitana di Venezia


Marghera, 22 marzo 2015

Attachments:
FileFile size
Download this file (15_03_22-odg-marghera.pdf)Ordine del Giorno. Fincantieri Marghera53 kB

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search