Domenica, 23 Febbraio 2020

Gli operai bloccano Riva Trigoso: no a microchip negli scarponi

Sciopero spontaneo con blocco della portineria questa mattina alla Fincantieri di Riva Trigoso. È la risposta che unitariamente le rappresentanze sindacali del cantiere hanno deciso di dare all’Azienda in relazione alla partita sul contratto integrativo.

Per Fim Fiom e Uilm la proposta di Fincantieri è irricevibile: flessibilità esasperata, tagli salariali, esternalizzazioni delle attività di scafo per quanto riguarda Riva e la separazione del comparto della meccanica dal resto del cantiere.

Tra le proposte choc anche quella di inserire negli scarponi degli operai dei microchip con funzioni di controllo.

Immediata la risposta dei cantieri liguri: questa mattina sciopero con blocco della portineria a Riva, proteste anche al Muggiano di Spezia. Aperta la discussione anche nel cantiere genovese di Sestri Ponente, dove sono in preparazione manifestazioni per la prossima settimana.

Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search