Lunedì, 24 Febbraio 2020

Fincantieri, l'azienda più che un premio di risultato propone un gratta e vinci

LOGOFIOM-180X120

Nuovo incontro con Fincantieri sulla piattaforma rivendicativa per approfondire la richiesta del premio di risultato. L'azienda ha avanzato una controproposta che si può così riassumere:

le quantità rimangono quelle del precedente integrativo e non c'è nessun aumento, ma le quote diventano tutte variabili sulla base di tre indicatori. Il primo è legato all'utile di bilancio e solo se questo raggiunge quanto previsto dall'azienda si può accedere agli altri indicatori, cioè al Premio di efficienza che rimarrebbe quello precedente peggiorandolo, mentre la quota del vecchio premio di programma, verrebbe distribuito su indicatori di qualità sdoppiati. In sostanza sono la qualità e le ore lavorate in rapporto alle ore programmate, mentre per quanto riguarda gli ingeneri sarà invece la puntualità e le ore previste per la commessa con le ore lavorate.

Questo il giudizio di Bruno Papignani, responsabile Fiom per la cantieristica: "Crediamo che ogni commento sia fuori luogo, si tratta di una proposta che eliminerebbe qualunque controllo sul premio di risultato senza peraltro aumenti, una proposta lontana da quanto abbiamo chiesto in piattaforma. Con quest'incontro sono aumentate le distanze tra noi e l'azienda". Lunedì si terrà l'ultimo incontro di approfondimento su formazione e occupazione e il giorno successivo l'azienda consegnerà un documento complessivo in risposta alla piattaforma, che il coordinamento Fiom (già convocato per la tarda serata di matedi) valuterà decidendo come rispondere. "È scontato - prosegue Papignani - che il bilancio attuale degli incontri risulta estremamente negativo ed è per questo che in questi giorni si stanno svolgendo in tutti i cantieri assemblee con scioperi di avvertimento. Se il documento che l'azienda presenterà martedì confermerà le posizioni sostenute in questa lunga serie di incontri, non verrà meno la nostra volontà di continuare a sostenere la piattaforma al tavolo negoziale, ma occorrerà una scesa in campo dei lavoratori in termini di lotta e mobilitazione".

 

Il coordinamento nazionale FIOM Fincantieri

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search