Martedì, 05 Luglio 2022

Fenice spa: prorogata la vigenza dell’integrativo

fim fiom uilm fismic

Nell’incontro tenuto a Roma il 23 gennaio scorso tra la Direzione di Fenice SpA e il Coordinamento sindacale unitario, è stata raggiunta l’intesa relativa al prolungamento a tutto il 2017 dell’Accordo di Gruppo siglato nel 2014.

Al contempo, su sollecitazione del Coordinamento sindacale, sono stati affrontati alcuni aspetti controversi di natura gestionale dell’Accordo.

In particolare:

1. viene chiarita la modalità di utilizzo dei permessi per visite mediche, riducendo a tre giorni il tempo per la richiesta e assumendo l’orario di uscita dalla visita quale riferimento per calcolare le ore di permesso, che restano fissate ad un massimo di quattro cumulabili con quelle derivanti da altri istituti se necessario;

2. viene estesa la casistica di utilizzo dei suddetti permessi, nella misura di otto ore sul totale di 40, per visite dei figli minori e dei genitori ultrasettantenni;

3. relativamente all’indennità di disagio mensa, viene stabilita per i lavoratori che operano su turni giornalieri, la possibilità di passare volontariamente dall’indennità forfettaria, come stabilito dal punto A2, ai trattamenti giornalieri come al punto B;

4. è stato chiarito definitivamente che le ore di assemblea sono utili per il calcolo dell’indennità “caldaista”.

Altre questioni sollevate che non hanno trovato una soluzione positiva, come quella relativa al sacchetto mensa, saranno incluse nella piattaforma per il rinnovo dell’accordo che sarà presentata in autunno.

Sull’inquadramento, permanendo distanze significative tra la Direzione aziendale e il Coordinamento sindacale, si è convenuto di riconvocare la Commissione specifica entro il mese di febbraio per realizzare un confronto stringente, unità operativa per unità operativa, sulle incongruenze che le Organizzazioni Sindacali da anni denunciano circa il corretto inquadramento di molti lavoratori del Gruppo.

Inoltre in considerazione dell’aumento degli infortuni che si è registrato nel 2016, alcuni molto gravi, si è deciso di convocare tempestivamente la Commissione Sicurezza per discutere le iniziative relative al 2017.

Infine, si è convenuto di fissare un incontro, quando ce ne saranno le condizioni e, comunque, entro i tempi previsti dal Contratto nazionale, per compiere le scelte relative alla sanità integrativa.

 

Fim, Fiom, Uilm, Fismic Nazionali

 

Roma, 24 gennaio 2017

Attachments:
FileFile size
Download this file (Fenice - comunicato sindacale unit - 24 gennaio 2017.pdf)Fenice spa: prorogata la vigenza dell’integrativo132 kB

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search