Domenica, 04 Dicembre 2022

Fiom Verona: Mobilitazioni in corso in alcune importanti aziende metalmeccaniche della provincia

Oggi è una giornata di mobilitazione in alcune importanti stabilimenti della metalmeccanica veronese.

A Legnago, la Rappresentanza sindacale unitaria della Riello (azienda che produce bruciatori per caldaie che annovera circa 410 dipendenti) hanno indetto già da qualche giorno il blocco degli straordinari e oggi stanno osservando 1 ora di sciopero per turno con l'organizzazione di assemblee nel piazzale esterno dell’azienda e la realizzazione di un presidio generale dalle 13.00 alle 15.00. Con questa iniziativa le lavoratrici e i lavoratori vogliono sottolineare la necessità di ridiscutere tempi e gestione dei carichi di lavoro sulle nuove linee di montaggio a tutela della sicurezza e della salute.

Alla Baumann di Cavaion Veronese (carrelli elevatori, un centinaio di dipendenti) alla Fromm di Caprino Veronese (macchine per imballaggi, circa 120 dipendenti) e alle Littelfuse di Legnago (apparecchiature elettromeccaniche, circa 140 dipendenti) gli scioperi riguardano invece il rinnovo del contratto aziendale.

Commenta Martino Braccioforte, Segretario generale della Fiom Cgil Verona: “Le mobilitazioni decise dai lavoratori e dalle lavoratrici confermano la centralità dei temi della sicurezza e dei salari, due nervi scoperti della ripresa post Covid che non possono più essere tenuti sottotraccia. I dati Inal sugli infortuni sul lavoro del primo quadrimestre 2022 indicano che la sicurezza è diventata una vera e propria emergenza nazionale. D’altra parte, l’inflazione sta fortemente limitando il potere di acquisto delle famiglie dei lavoratori e delle lavoratrici in maniera sempre meno sostenibile”.

 

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search