Lunedì, 26 Settembre 2022

Fiom Padova - Valvitalia: la posizione della segreteria provinciale sulla vertenza

“Nonostante siamo riusciti a raggiungere un risultato insperato, vista la posizione portata avanti durante la vertenza dall’azienda, pensiamo che questa vicenda abbia dei fronti ancora aperti.

È necessario ricordare che durante questi mesi è stata presentata sia un’interrogazione parlamentare per chiedere conto delle scelte dell’azienda, sia una richiesta di convocazione al MISE, inoltrata dalle organizzazioni sindacali e rimasta senza risposta.

Come Fiom ci domandiamo quale sia il ruolo di Cassa Depositi e Prestiti, che ha una forte partecipazione in Valvitalia con soldi pubblici, quando aziende come questa decidono di chiudere stabilimenti e depauperare il territorio e quale sia, alla fine, il potere d’intervento delle istituzioni che, in questo frangente, sono state assolutamente inermi, totalmente in balia dei capricci della dirigenza di Valvitalia.

È necessario aprire una discussione seria sulla qualità degli interventi pubblici nelle aziende strategiche, se funzionali solo a logiche di sostegno finanziario agli imprenditori di turno o se quel ruolo vada esercitato in un’ottica più generale di sostegno al ruolo "sociale" dell'impresa nei confronti dei territori e della tutela del lavoro e dei suoi diritti.

Va inoltre aggiunto che, in questo mese, si sono avvicinati alcuni possibili acquirenti, interessati a dare una continuità lavorativa al sito, alle lavoratrici e ai lavoratori che non hanno avuto seguito da parte di coloro che, in particolare Cassa Depositi e Prestiti, hanno in mano la gestione finanziaria di Valvitalia.

All’oggi la solitudine politica e sociale di lavoratrici e lavoratori è sempre più lampante e denota quanto questi siano soggetti allo sfruttamento e alle speculazioni! Le prossime lotte cosa lasceranno? Che prospettive ci saranno se nessuno metterà un freno a questa logica di mercato? Si continuerà ad adattarsi al mercato fino allo sfinimento o si riuscirà a realizzare quel cambiamento che tutti vogliamo e auspichiamo, ma che chiediamo sia attuato da altri senza impegnarci collettivamente per volerlo!?

La Fiom e la Cgil sono e saranno con i lavoratori e le lavoratrici, ma il resto del Paese dov’è?” questo il commento del segretario generale della Fiom di Padova Loris Scarpa e del funzionario Michele Iandiorio che ha seguito la vertenza Valvitalia per la Fiom.

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search