Mercoledì, 01 Dicembre 2021

Magona Piombino. Vertenza sia parallela a quella Ilva


Oggi 22 marzo si è tenuto presso il Ministero dello Sviluppo Economico l’incontro programmato sul tema Magona.
All’incontro erano presenti oltre al Ministro Calenda, le organizzazioni sindacali, l’azienda e le istituzioni locali, il Sindaco di Piombino e la Regione Toscana.
Nella esposizione le Organizzazioni Sindacali hanno evidenziato l’inaccettabilità del preliminare di accordo AM e Arvedi con le sue ricadute sociali, reso necessario dalle disposizioni dell’antitrust.
Le Organizzazioni Sindacali hanno richiesto che il problema pendente su “Magona” si risolva un minuto prima o parallelamente alla soluzione del problema Ilva di Taranto.
L’azienda dal canto suo ha teso a rivendicare la necessità dell’impianto del preliminare siglato con Arvedi.
Il Governo ha riconosciuto che la questione posta dello stabilimento Magona sta dentro la soluzione del problema di Taranto Ilva e che ritiene opportuno riconvocare il tavolo alla presenza di Arvedi per la discussione del loro piano industriale.
Scopo della riconvocazione sarà verificare se vi siano soluzioni a supporto di eventuali investimenti da sostenere anche da parte del Governo per risolvere problema.

Fim, Fiom, Uilm Livorno

Roma, 2 marzo 2018

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search