Sabato, 08 Agosto 2020

Fiom Bari. Sirti: i lavoratori dicono basta al taglio secco al personale!!!

E’ proseguita anche oggi con altre tre ore di sciopero le giornate di lotta dei lavoratori Sirti di Modugno (Ba) per protestare contro la procedura di licenziamenti avviata da Sirti a livello nazionale.

I problemi che riguardano le gare di appalto con il gioco del massimo ribasso ricoprono un ruolo concorrenziale verso la Sirti che per recuperare margini di profitto, scarica sui lavoratori la problematica.

A quale prezzo e con quale servizio di qualità?

A questo taglio secco al personale i lavoratori della Sirti dicono BASTA!!!.

DICIAMO NO

alle ditte appaltatrici e a questo sistema scandaloso del subappalto al quale il Governo e le Istituzioni locali dovrebbero interessarsi alla soluzione del problema per porne fine.

Chiediamo un tavolo permanente del settore TLC in cui affrontare il tema degli appalti al massimo ribasso.

Chiediamo un tavolo di confronto anche con la Regione Puglia affinché si possano utilizzare gli strumenti più idonei per tutelare e garantire l’occupazione su un territorio già di per sé in crisi.

Le lavoratrici e i lavoratoti Sirti continueranno nel proseguo dello

STATO DI AGITAZIONE

pronti alle prossime iniziative di mobilitazione che saranno prese in considerazione a livello nazionale e locale.

 

BARI 22/02/2019

Segreteria FIOM CGIL BARI

R.S.U. SIRTI BARI

Tags: ,

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy