Venerdì, 30 Settembre 2022

Fiom Torino, Emarc Chivasso. Un'ora di sciopero su tutti e tre i turni

La Fiom-Cgil rende noto che domani, venerdì 20 aprile, i lavoratori della Emarc, azienda che produce costruzioni meccaniche e stampaggio per il settore automotive, dello stabilimento di Chivasso (221 addetti) si fermeranno per un'ora di sciopero su tutti e tre i turni.
Con questa mobilitazione i lavoratori vogliono esprimere tutta la preoccupazione per la situazione dell'azienda (che nel torinese ha anche uno stabilimento a Vinovo da 41 addetti): a ottobre 2018 scadranno infatti i contratti di solidarietà attualmente impiegati e non ci sono a disposizione ulteriori ammortizzatori sociali. A rendere preoccupante la situazione è anche l'assenza di nuovi ordini, l'uscita di alcuni lavoratori attraverso esodi incentivati, e, ultimo in ordine di tempo, l'intenzione di eliminare due presse, senza per altro che le Rsu ne fossero informate.
Luca Pettigiani, responsabile della Emarc di Chivasso per la Fiom-Cgil torinese, dichiara: «È urgente un chiarimento con l'azienda, con la quale per altro i colloqui sono frequenti: non è possibile che vengano smontate due presse a nostra insaputa. Siamo a disposizione per collaborare ad uscire da questo periodo di difficoltà ma è necessario che l'azienda dimostri di avere un piano efficace per garantire occupazione e produzione e che sia in grado di metterlo in pratica».

Ufficio stampa Fiom<

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search