Sabato, 26 Novembre 2022

Fiom Fermo. Tribunale del Lavoro: Accolto il ricorso e condanna per condotta antisindacale

Il Giudice del Lavoro del Tribunale di Fermo, Dott. Pavan Alberto, ha accolto il ricorso promosso dalla  Fiom Cgil di Fermo, nella persona della Segretaria Generale Sansolini Valeria, assistita dall’Avvocata Emanuela Achilli, condannando per condotta antisindacale un noto imprenditore del fermano proprietario di diverse aziende che operano nel settore metalmeccanico dislocate tra Fermo e Magliano di Tenna.

La Sentenza, nell’accogliere il ricorso ex art. 28 S.L. promosso dalla Fiom Cgil di Fermo,riconosce l’illegittimità del trasferimento attuato nei confronti del rappresentante sindacale in assenza del nulla osta da parte dell’Organizzazione sindacale di appartenenza, ribadisce il diritto del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS) di ricevere copia del DVR da consultare in azienda, oltre ad una serie di prerogative e diritti sindacali che, una volta acquisiti dal Sindacato e riconosciuti dal Datore di Lavoro per comportamento concludente,  non possono essere disconosciuti.

Il Giudice del Lavoro, infatti, afferma: “Se è vero che, in presenza dei menzionati requisiti dimensionali, possono costituire r.s.a. i sindacati che abbiano sottoscritto contratti collettivi (nazionali o aziendali) applicati nell’unità produttiva e quelli che, benché non firmatari, abbiano partecipato alle trattative prodromiche alla stipula, non è men vero che il datore di lavoro, pur in assenza dei requisiti di legge, possa riconoscere una r.s.a tanto esplicitamente, quanto implicitamente, avuto riguardo alla tacita accettazione ad iniziative e pretese dei lavoratori e del sindacato che ne ha dato vita. Deve in altre parole trattarsi di comportamenti concludenti inequivocabilmente diretti ad affermare l’esistenza di r.s.a., come la partecipazione dei dirigenti della rappresentanza sindacale a trattative con il datore di lavoro o la concessione dell’uso di bacheche o locali aziendali e di permessi sindacali”.

La Fiom Cgil di Fermo, con grande soddisfazione, ci tiene a sottolineare che la summenzionata sentenza si aggiunge alle precedenti sentenze emesse dal Giudice del Lavoro del Tribunale di Fermo a favore del sindacato dei metalmeccanici che, nel corso degli anni, non ha mai mancato di denunciare quelle aziende che disattendono le normative contrattuali e legali e disconoscono il ruolo del Sindacato.

Fiom-Cgil Fermo

Fermo, li 17 maggio 2022

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search