Giovedì, 28 Maggio 2020

Fiom Marche: basta morti sul lavoro

BASTA, BASTA, BASTA

Giovanni Battista aveva solo 29 anni,lavoratore della ditta MDM di Falconara ieri pomeriggio, in un distributore di benzina di Monte Urano, ha perso la vita sul lavoro,è chiaro che qualcosa non ha funzionato come doveva, un'altra vittima si aggiunge alla lunga lista di infortuni mortali, che nel 2019 rischia di essere il peggiore degli ultimi anni.

Questa situazione non è più accettabile, oggi, oltre ad accertare tutte le responsabilità dirette ,non si può più aspettare ,vi è una necessità non più rimandabile,bisogna dare seguito al tavolo chiesto alla Prefettura di Ancona, ed estenderlo anche alle altre province, con enti ,istituzioni e parti sociali ,per individuare soluzioni, e percorsi efficaci in grado di mettere in campo strumenti per garantire quanto più possibile la sicurezza nei posti di lavoro.

La sicurezza deve diventare prioritaria nelle dinamiche aziendali,non la si può accantonare solo perché , fare sicurezza costa , e ne risente il profitto , sulla prevenzione e sulla formazione e sui controlli o verifiche non bisogna lesinare, per noi la vita di una persona non ha prezzo.

Basta parole,o si passa ai fatti ,o tutti saremo complici di queste stragi senza fine.

La Fiom Marche,si stringe accanto alla famiglia e ai colleghi di lavoro del giovane lavoratore, in un momento così triste per tutti ,e farà tutto il possibile perché tragedie come questa non accadano più.

Ancona lì 20\11\2019

Attachments:
FileFile size
Download this file (Basta morti sul lavoro.doc)Basta morti sul lavoro.doc834 kB
Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search