Lunedì, 27 Giugno 2022

ITSLab. Torre Annunziata (Na): primo incontro di esame congiunto per la procedura di licenziamento collettivo

 

Oggi, 24 novembre 2017, si è tenuto l’incontro tra la proprietà della società ITSLab s.r.l. di Torre Annunziata (Na) e l’Organizzazione Sindacale della Fiom- Cgil di Napoli, per l’esame congiunto come previsto da procedura.

Nello stesso tempo i lavoratori, ormai in sciopero da una settimana, hanno presidiato i cancelli d’ingresso dell’azienda.

 

Durante il confronto la proprietà di ITSLab ha confermato la crisi in cui versa da tempo, che ha avuto un’accelerata con la perdita delle commesse Ericsson e Telecom e da lì la scelta dell’azienda di chiedere il concordato preventivo.

A tale proposito la proprietà, dunque, ha confermato la volontà di procedere con i licenziamenti collettivi.

 

L’Organizzazione Sindacale, di contro, ha chiesto il ritiro della procedura di licenziamento e il prosieguo del tavolo di confronto presso la Regione, il cui primo incontro si è tenuto il 20 novembre c.a., anche alla luce del Decreto di riconoscimento area di crisi industriale complessa della Regione Campania in cui Torre Annunziata rientra.

Per quanto sopra, le Parti hanno ritenuto di aggiornarsi a data da identificare entro fine mese.

 

Al termine dell’esame congiunto è pervenuto l’invito da parte del Sindaco di Torre Annunziata di confrontarsi con le Parti Sociali che pertanto hanno risposto positivamente.

Al confronto con il Sindaco, che si è tenuto immediatamente dopo l’esame congiunto, era presente la proprietà di ITSLab e l’Organizzazione Sindacale della Fiom di Napoli con una delegazione di lavoratori.

 

Il Sindaco, già a conoscenza della vertenza che gli era stata presentata tempo addietro dall’Organizzazione Sindacale, dopo aver sentito le Parti ha confermato il suo interesse per l’assetto industriale e le professionalità che esso esprime.

A tale proposito, quindi, il Sindaco ha chiesto all’azienda di rendersi disponibile ad un confronto istituzionale, anche su più livelli, al fine di ricercare soluzioni condivise anche alla luce delle novità relative al Decreto di cui sopra.

 

L’azienda, pur mantenendo una posizione alquanto ferma rispetto alle scelte fino ad ora fatte, si è resa disponibile al confronto in sede istituzionale.

 

Al termine dell’incontro, i lavoratori in presidio sono stati informati di tutto quanto avvenuto nella mattinata odierna ed hanno deciso di proseguire nella azioni di protesta.

La scrivente Organizzazione Sindacale, unitamente alle RSU, nel confermare lo stato di agitazione conferma altresì, lo sciopero già in atto fino a quando non ci saranno risposte concrete per la difesa occupazionale.

 

 

RSU Fiom ITSLab Torre Annunziata

FIOM – CGIL di Napoli

 

Napoli, 24 novembre 2017

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search