Mercoledì, 30 Novembre 2022

Fim, Fiom, Uilm, Calabria. Difendere la De Masi: per il lavoro e la legalità

logo ffu-ok

Si è svolta, promossa da FIM – FIOM - UILM della Calabria e dalle RSA, l’assemblea dei lavoratori della De Masi Costruzioni srl per discutere le iniziative da prendere a difesa del lavoro e delle prospettive industriali.

Dalle notizie di cui siamo venuti  a conoscenza in questi giorni è venuta meno la mediazione del Governo tra la De Masi e le Banche tanto da ipotizzarsi drammaticamente l’apertura a fine anno delle procedure di licenziamento dei 40 lavoratori in forze, con conseguenze anche sulle altre aziende.

L’assemblea per contrastare questa situazione proclama lo stato di agitazione e affida alle OO.SS. ed alle RSA un pacchetto di 20 ore di sciopero. 

L’assemblea indice una giornata di sciopero con manifestazione per giovedì 13 novembre ’14 a Reggio Calabria davanti alla Prefettura e si riserva di promuovere altre eventuali iniziative anche a Roma.

Il Governo così come la Regione e le Istituzioni  locali devono continuare, e non rinunciare a premere sugli Istituti Bancari interessati per risolvere l’annoso e non più tollerabile contenzioso finanziario aperto.

La De Masi è un modello industriale, un’azienda produttiva, in una regione drammaticamente colpita dalla crisi, che non può e non deve chiudere a causa di una pressione inaccettabile delle Banche e dalla oppressione criminale.

 

Gioia Tauro, 04/11/2014 

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search