Domenica, 26 Giugno 2022

La Fiat Sata condannata anche nelle cause individuali dei 3 licenziamenti di Barozzino, Lamorte e Pignatelli

LOGOFIOM-180X120

 

Il Tribunale di Potenza nell’udienza del 19 Settembre 2014 ha pronunciato il dispositivo di sentenza nelle cause civili promosse dai 3 lavoratori Barozzino, Lamorte e Pignatelli dichiarando l’illegittimità dei licenziamenti, avvenuti circa 4 anni fa, condannando la SATA al pagamento delle retribuzioni e dei contributi assistenziali e previdenziali dalla data del licenziamento sino all’effettivo reintegro.

Dopo la sentenza della Corte di Cassazione, che già aveva condannato la SATA per attività anti sindacale nei confronti della FIOM dichiarando illegittimi i licenziamenti, anche il Tribunale di Potenza nelle cause individuali promosse dai tre lavoratori ha sancito definitivamente l’infondatezza dei licenziamenti cancellando la tesi della SATA sul sabotaggio.

E’ questa un importante sentenza che dimostra ancora di più la validità dell’art. 18, che in questi giorni si sta tentando di cancellare, contro l’ ingiustizia dei licenziamenti discriminatori che non possono essere barattati con i risarcimenti economici.

La dignità del lavoro, prevista dalla nostra Costituzione, deve restare una battaglia di civiltà contro chi vuol confondere e dividere i lavoratori.

 

p. la FIOM-CGIL Basilicata

Il Segretario generale

Emanuele De Nicola

 

Potenza, 23 Settembre 2014

Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search