Sabato, 27 Novembre 2021

Attivo Fiom Cgil Basilicata logistica e indotto Melfi. In fabbrica prima la salute e la sicurezza dei lavoratori

La settimana scorsa si è tenuto l’attivo Fiom Cgil dei lavoratori della logistica e componentistica dell’indotto di Melfi, alla riunione hanno partecipato Mariano Carboni, della Fiom Cgil nazionale, Giorgia Calamita, della segreteria Fiom Cgil Basilicata e i delegati della Fiom Cgil Basilicata delle aziende della logistica e dell’indotto di Melfi.

Con l’avvio produttivoè aumentatala preoccupazione per l’elevato numero dei contagi,in continuo aumento, tra i lavoratori nell’area industriale di Melfi,nellefabbriche i lavoratori rischiano quotidianamente di essere contagiati dal virus.

La FIOM CGIL è continuamente impegnata a costruire percorsi con le aziende del comprensorio di Melfie con le istituzioni preposte,affinché il tema della salute e sicurezza dei lavoratori, diventi prioritario,e sipossa superare ilpersistenterimbalzo di responsabilità nel gestire questa fase di pandemia e i vuoti nomativi.

Per provare a contenereil contagioin modo analogoin tuttele fabbriche del comprensorio di Melfie logisticheè necessario:

1. Applicare i protocolli in modo più scrupoloso possibile.

2. Modificare eampliarei protocolli a cura di tutto il comitato che potrà proporre ulteriori adeguamentiin base alla specificità deicasipositivi e sospetti neiluoghidi lavoro.

3. Aggiornarecontinuamenteil comitatoper valutare la situazione deicasi positivi e sospetti edevitare l’omissionedell’aziendadegli stessi.

4. Costruire con il comitato una più attenta mappatura del contatto nel momento in cui c’è il caso positivo e il caso sospetto,estendendolaa più lavoratori.

5. Allargare lo screening e la somministrazione del tampone a carico aziendale.

6. Informare i lavoratori sia dei casi positivi e dei sospetti e delle procedure adottate e condivise con il sindacato, per evitare il contagio.

La FIOM CGIL NAZIONALEinoltre ha illustrato l’andamento della trattativa del contratto nazionale, che in questi giorni è ripartita grazie alla grande adesione agli scioperi dei lavoratori metalmeccanici, che hanno dimostrato quanto sia importante la tenuta del contratto nazionale, salvaguardare i più deboli, garantire salario, sviluppare politiche industriali rivolte all’innovazione, qualità, ricerca e a mantenere un sistema industriale nel nostro paese che garantisca occupazione.

PER SUPERARE LE CRISI BISOGNA METTERE AL CENTRO I DIRITTI DEI LAVORATORI.

FIOM CGIL NAZIONALE - FIOM CGIL BASILICATA

Potenza, 30/11/2020

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search