Martedì, 25 Febbraio 2020

Schneider. Trattativa per il rinnovo dell’integrativo

logo ffu ok

Dopo l’incontro tenuto in data 5 giugno nel quale le Organizzazioni sindacali e l’Esecutivo del Coordinamento delle RSU del gruppo Schneider hanno presentato le richieste approvate dopo la consultazione dei lavoratori e delle lavoratrici per il rinnovo della contrattazione integrativa, giovedì 29 giugno presso Confindustria di Bergamo si è svolto il secondo incontro nel corso del quale la Direzione aziendale ha fornito le sue prime risposte.

Nella stessa occasione la Direzione Schneider ha illustrato quanto sta facendo in merito al pagamento dei 100 euro di flexible benefit previsti dal recente rinnovo contrattuale: in particolare hanno presentato alcune slides elaborate dalla società di consulenza Marsh per la scelta della “piattaforma” che consentirà a ciascun dipendente di scegliere in quale forma fruire di questi importi. Si tratta di una soluzione che se da un lato presenta qualche complicazione (occorre avere una email aziendale o privata) ma che dall’altro presenta importanti  benefici in termini fiscali.

Gli importi e la “piattaforma” saranno a disposizione presumibilmente a partire da metà settembre e le Parti provvederanno a monitorare la situazione, trovando soluzione anche ai potenziali problemi di accesso.

Tornando alle risposte della Direzione alle richieste presentate dalle Organizzazioni e Rappresentanze sindacali, queste possono essere riassunte come segue:

 

PDR

La Direzione ha dichiarato che nello scorso negoziato la “parte di gruppo” è stato il vero scoglio negoziale e che questa situazione si ripete anche questa volta: di fatto ritengono che la contrattazione economica debba essere baricentrata a livello di sito. Per questo propongono di non aumentare il “PDR di Gruppo” così come non ritengono utile l’aggancio ai dividendi distribuiti.

Per quanto riguarda il PDR di sito hanno proposto di analizzare come poter accellerare i tempi dei negoziati, anche al fine di ottenere la “detassazione”.

Sulla possibilità di convertire il PDR o parte in ferie è stata dichiarata una disponibilità che tuttavia non dovrebbe avere – come nella proposta sindacale – la durata in 12 mesi.

 

Orari

La Direzione ha dichiarato di essere disponibile a un confronto su questa materia, tuttavia in un’ottica di ordinaria manutenzione, razionalizzando gli istituti e estendendoli a tutto il Gruppo, come per esempio sulle “chiusure per sottocarico” oggi applicate solo in SE.

 

Mercato del lavoro

La Direzione aziendale ha escluso di voler formalizzare in un accordo “percorsi di stabilizzazione” dei lavoratori somministrati o a termine e ha chiesto di ridurre i tempi della comunicazione alla RSU per nuove esigenze a 3 giorni dagli attuali 5.

 

Formazione

Pur affermando che in Schneider vi è attenzione alla formazione dei dipendenti la Direzione non ritiene sostenibile la richiesta di 24 ore annue per dipendente.

La Direzione aziendale ha poi dichiarato la propria contrarietà alla procedura di raffreddamento per i licenziamenti per motivi economici, ha proposto di superare il Fail integrando l’attuale quota di 146 euro ed inserendo tutti i dipendenti in métaSalute, ha proposto di aumentare il contributo aziendale a Cometa portandolo a 95 euro (dagli attuali 65) in SEII e a 120euro (dagli attuali 105) in SE Spa, ed è disponibile ad ampliare le casistiche per la richiesta di uso del TFR in analogia alla richiesta “immotivata” di Cometa, ma limitando la platea al 10% della forza.

In sostanza, nelle risposte aziendali vi sono molti no alle richieste sindacali, ma appare utile proseguire nel confronto sindacale e pertanto già dal giorno 11 luglio, sempre presso Confindustria Bergamo, si approfondiranno i temi dell’Orario di lavoro, della Formazione, delle materie da discutere a livello di sito e di una serie di diritti collettivi.

 

Fim, Fiom, Uilm nazionali e territoriali

L’esecutivo delle RSU Schneider

 

Roma, 5 luglio 2017

 

 

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search