Mercoledì, 20 Marzo 2019

Ges. Allontanato lo spettro dei licenziamenti

LOGOFIOM-180X120

L’azienda Global Energy Services Italia, facente parte di un gruppo spagnolo che opera nel settore delle energie rinnovabili progettando, montando e facendo la manutenzione degli impianti eolici, a fronte dell’assenza della prospettiva di nuovi impianti eolici per la mancanza di una politica di sostegno alla produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, da parte del governo ha aperto il 28 aprile la procedura di licenziamento collettivo per 89 dipendenti presenti nelle diverse sedi su un totale di 198.

La tenuta dei lavoratori e dell’unità tra le organizzazioni sindacali nazionali e territoriali ha permesso dopo diverse riunioni di arrivare a una ipotesi di accordo che prevede come soluzione alternativa ai licenziamenti l’uso del contratto di solidarietà dal 27 luglio al 26 gennaio 2016 per un numero massimo di 90 unità con una riduzione d’orario del 60% al massimo. L’articolazione della riduzione d’orario sarà oggetto di confronti periodici con le rappresentanze sindacali.

I lavoratori che intendessero previa incentivazione accedere volontariamente all’uscita entro il 26 gennaio 2016 potranno essere al massimo 55.

In occasione della firma dei verbali di conciliazione che i lavoratori dovranno firmare all’atto delle dimissioni, l’azienda riconoscerà integralmente quanto spettante a ciascun dipendente a titolo di differenze per errato inquadramento contrattuale e/o errato assorbimento. Tale impegno da parte aziendale è esteso a tutti i lavoratori che pur non dimettendosi hanno lo stesso problema relativo all’errato inquadramento.

Nei prossimi giorni si svolgeranno le assemblee dei lavoratori in tutti le sedi per l‘approvazione dell’accordo.

 

Fiom nazionale

 

Roma, 16 luglio 2015

Search