Martedì, 20 Ottobre 2020

Abb. I risultati del primo trimestre 2020

 

Venerdì 5 giugno 2020 si è tenuto in modalità remoto l’incontro di Coordinamento sindacale Abb per l’informativa annuale relativa ai risultati del primo trimestre 2020, come previsto dagli accordi sindacali sottoscritti.

 

Incontro dove Abb ha dato le principali informazioni relative ai risultati di fatturato, ordinato, dei primi tre mesi 2020 in rapporto allo stesso periodo 2019, gli investimenti previsti per l’anno in corso e gli attuali livelli occupazionali (Full Time Equivalent a tempo indeterminato), dei vari settori di business. 

Industrial Automation
Ordinato    -5%
Fatturato -16%
Nel secondo trimestre si registra una situazione fluida e una certa stabilità per quanto riguarda la domanda nazionale e internazionale.
Organico di 295 occupati, con una diminuzione del 6%.
Investimenti complessivi pari a 650.000€ per interventi di digitalizzazione e software, non sono previsti investimenti in attrezzature.
 
Marine
Ordinato    +35%
Fatturato    +68%
Le prospettive sono di una possibile riduzione
Investimenti 50.000€
 
Turbocharging
Ordinato    -16%
Fatturato    -21%
Le prospettive non appaiono positive
Investimenti 277.000€
Organico complessivo di 53 occupati, di cui 43 impiegati e 10 operai.
 
Process Industries
Ordinato    +33%
Fatturato    -28%
Investimenti 30.000€
Organico di 35 occupati.
 
Measurement & Analitics
(Tremezzina - Sesto San Giovanni)
Ordinato    +5%
Fatturato    +6%
Prospettive non particolarmente favorevoli
Organico 290 occupati (di cui circa un terzo a Sesto San Giovanni)
28 contratti di somministrazione
28 contratti di staff leasing
Viene confermato il piano degli investimenti previsti (2020/2021), per un valore pari a 5.000.000€ per attrezzature, software digitale e layout.
 
Motion
(Vittuone - Genova)
Ordinato    +33%
Fatturato    -13%
Organico 430 dipendenti 2 contratti di somministrazione e 2 contratti a termine.
Investimenti di 242.000€ per attività di service Vittuone e 500.000€ per attrezzature di test e collaudo presso la sede di Genova.
 
Robotica
Ordinato     -1%
Fatturato    -19%
Prospettive incerte
Organico 159 occupati 3 contratti di somministrazione
 
Smart Power
(Frosinone Garbagnate M. Bergamo Service Dalmine)
Ordinato     +16%
Fatturato    +10%
Organico di 1105 dipendenti, 79 apprendisti, 218 contratti a termine presenti a Frosinone, 16 somministrati a Garbagnate M. E Dalmine Service.

50 contratti a termine presenti a Frosinone non saranno rinnovati.

A Frosinone entro la fine dell’anno entrerà in funzione la nuova linea di produzione XT1 che sostituirà una delle due linee attuali, determinando un aumento della capacità produttiva.
 
Distribuzione and Solution
Ordinato     -11%
Fatturato      -3%
761 dipendenti, 11 apprendisti, 29 somministrati a tempo determinato, 7 contratti a termine.
Investimenti per 1.600.000€ per attrezzature e impianti e 66.000€ per prodotti.
 
Smart Building
Ordinato     -10%
Fatturato     -12%
Previsioni negative
Organico Santa Palomba
77 impiegati quadri dirigenti, 180 operai, 11 apprendisti, 1 contratto a termine, 45 contratti di somministrazione di cui 13 staff leasing.
Organico Vittuone
165 impiegati quadri dirigenti, 23 operai, 1 contratto a termine, 2 contratti di somministrazione a tempo determinato.
Investimenti 1.800.000€ per sviluppo prodotti esistenti e 2.800.000€ per impianti industriali.
 
Staff
Sesto San Giovanni Dalmine
Organico 171 dipendenti erano 279 nel 2019, diminuzione determinata dalla cessione delle attività Power Grid.

 I dati illustrati da Abb confermano un quadro di rallentamento rispetto ai primi mesi dell’anno dovuto sia all’emergenza Covid ma anche per una situazione economica molto incerta se non praticamente ferma per alcuni settori come automotive e oil&gas situazione che si riflette sugli ordini in forte calo.

 

Lo dimostra l’intenzione di Abb di non rinnovare 50 contratto a termine presso il sito di Frosinone, nonostante la fase di avvio di una nuova linea produttiva.

In alcune realtà (Bergamo, Vittuone, Sesto San Giovanni, Genova), viene di fatto confermato il ricorso alla cassa integrazione Covid, mentre per quanto riguarda lo strumento dello Smart Working l’azienda prevede un graduale rientro che sarà valutato è programmato dai diversi responsabili di business di riferimento.

Come Coordinamento sindacale abbiamo nuovamente richiesto ad Abb di affrontare il tempo dello Smart Working attraverso una regolazione che preveda la definizione di un accordo sindacale, oltre al riconoscimento dell’indennità sostitutiva mensa come da accordi aziendali che oggi Abb non riconosce.

L’azienda ha ribadito che non intende regolare lo Smart Working attraverso un accordo sindacale.

Inoltre  abbiamo nuovamente sollecitato l’attivazione della bacheca sindacale elettronica nonché la messa a disposizione di una adeguata strumentazione per organizzare le assemblee sindacali per i lavoratori in Smart Working e non ancora predisposta.

Atteggiamento che denota in questo caso un comportamento che nei fatti impedisce l’esercizio delle normali agibilità sindacali previste contrattualmente.

Coordinamento nazionale Fiom ABB

Fiom nazionale

 

 

Roma, 8 giugno 2020

 

 

Attachments:
FileFile size
Download this file (20_06_09-abb.pdf)Abb. I risultati del primo trimestre 2020178 kB
Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search