Martedì, 19 Novembre 2019

Kone. Incontro gestione accordo di luglio 2018

In data 08 febbraio 2019 si è svolto l’incontro tra la Direzione Aziendale della Kone Spa e l’Esecutivo Nazionale della medesima società. L’incontro è stato aperto dal management aziendale che ha fornito le seguenti comunicazioni:

  1. bilancia positiva assunti/dimessi nel corso dell’esercizio 2018. A livello nazionale la forza lavoro è stabile con qualche nuova assunzione in fase di definizione;

  2. in materia di formazione, già alla fine 2018, più della metà delle persone ha superato le 24 ore previste dal CCNL (circa il 70% della popolazione totale) il resto sarà programmato nel corso dell’esercizio 2019, senza nessun tipo di affanno. L’azienda ha, inoltre, dichiarato che la formazione resta un punto di forza e che è disponibile a tenere conto dei suggerimenti sindacali per la definizione di nuovi programmi formativi.

La delegazione sindacale ha sottolineato l’esigenza di monitorare l’applicazione dell’accordo, di riorganizzazione della Kone Spa, che ha in essere una procedura di mobilità, e che produrrà i suoi effetti fino al 31/12/19, perché risulta essere di fondamentale importanza dimensionare gli organici, in modo corretto, si pensi al Nord Est ed alla sede di Milano, onde evitare di stressare i dipendenti utilizzando in modo sbagliato, sia il lavoro straordinario, sia lo strumento della reperibilità.

L’Esecutivo Nazionale ha posto il problema del licenziamento del Delegato/Lavoratore, partendo dalla stigmatizzazione di qualsiasi forma di violenza, giudicando però eccessivo il provvedimento di licenziamento, comminato senza tenere conto dello stato d’animo del lavoratore e degli errori commessi da chi ha voluto consegnargli, brevi mano, la lettera di contestazione, nell’istante nel quale un suo familiare subiva un ricovero in ospedale, e chiedendo, per questa ragione, di applicare le sanzioni conservative previste dal CCNL. Successivamente, sempre sul tema del licenziamento, la delegazione sindacale ha dichiarato di non condividere la rigidità assoluta dell’azienda, di giudicare non conclusa la vicenda, e di riservarsi ulteriori valutazioni, a seguito dell’incontro da tenersi presso la sede della Confindustria di Catania.

L’incontro si è concluso con un aggiornamento della discussione, presumibilmente, entro la prima decade del mese di marzo.

A margine dell’incontro, si è deciso di effettuare assemblee informative, in tutti i centri informativi, per discutere di organizzazione del lavoro, di eventuali problematiche legate alle procedure operative previste per la manutenzione, e raccogliere informazioni utili per la stesura della piattaforma integrativa.

 

Fim, Fiom nazionali

 

Roma, 18 febbraio 2019

 

Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy