Martedì, 20 Aprile 2021

Selex ES. Informativa contrattuale 1° parte: dati 2014 di bilancio a consuntivo e premio di risultato

LOGOFIOM-180X120

 

Il giorno 23 giugno 2015, presso la sede Selex ES di Roma Tiburtina si sono incontrate le segreterie nazionali FIM-FIOM-UILM ed il Coordinamento delle RSU con la Direzione Aziendale per l’Informativa Contrattuale annuale di Selex ES, la definizione del Premio di Risultato 2014 ed un confronto sull’avanzamento del Piano Industriale Selex ES, alla vigilia di importanti cambiamenti di riassetto del gruppo, annunciati con un’accelerazione che vedrà le segreterie nazionali FIM-FIOM-UILM incontrarsi con Finmeccanica il prossimo 9 luglio.

L’informativa Selex ES ha avuto due sezioni di presentazione, la prima tenuta dal AD sui dati di bilancio 2014 e l’andamento aziendale in riferimento ai “principali indicatori”, la seconda tenuta dai Direttori HR&O e HR Italy, sul proseguo di applicazione dell’Accordo Quadro 2013, in riferimento alla gestione del personale, organici e ammortizzatori sociali.

L’AD ha presentato i seguenti dati di Selex ES.

Mil.€

cons.2013

cons.2014

budget 2014

Ordini

3394

3533,8

3489,3

Ricavi

3214,2

3505

3639,6

Fatturato

3427,7

3650,3

3687,4

Costi di struttura

-357,8

-333,9

-347,9

R&S (costi Ricerca e Sviluppo)

-109,8

-95,8

-106

EBITA

-45,3 (1,4%)

187,3 (5,3%)

218,5 (6,0%)

EBIT

-232,9 (-7,2%)

95,6 (2,7%)

130,9 (3,6%)

FOCF

-266,9

-131

-89,9

dicendo che il 2014 è stato un anno importante per l’azienda, ma che ancora ci sono obbiettivi non raggiunti e sicuramente miglioramenti da realizzare. In particolare:

ORDINI in crescita in un mercato stagnante, ma da presidiare per consolidare il trend.

PORTAFOGLIO ORDINI all’1-1-2015: A&S 4221 Mil.euro, L&N 1972 Mil.euro S&I 1061 Mil.euro.

Ricavi e Fatturato in crescita.

SG&A costi di struttura (staff, generali, amministrazione, ecc) meglio del budget ma ancora da diminuire.

EBITA inferiore alle attese, ma comunque superiore 4 volte all’anno precedente.

EBIT incoraggiante livello di ripresa.

FOCF ancora lontano dalle attese, con scarsi miglioramenti nella capacità di fare cassa. Capitale circolante negativo, necessario apportare miglioramenti alla gestione di magazzini, all’organizzazione, ad incassi in ritardo, ecc.

COSTI di GESTIONE sotto controllo.

COSTI CONTRATTI molto migliorati ma da diminuire ancora.

OFFERTE da migliorare per ottenere un Cash Flow positivo.

VENDITE devono avere massimo sviluppo sul Portafoglio Ordini acquisito.

CREDITI molto datati portati dalle società confluite, scarsamente esigibili e/o recuperabili.

Vi è un problema di TEMPI troppo lunghi (>200gg) per la trasformazione del Fatturato in Incassi, che dovranno essere ridotti drasticamente.

Gli ORDINI con performance di +140 Mil.€ 2014 rispetto 2013 si sono bilanciati globalmente come business fra le tre divisioni A&S SD, L&N SD, S&S SD (oggi S&I SD).

MERCATO ORDINI 77% provenienti dal Militare e 23% dal Civile (che dovrà crescere fino al 30%). 60% di provenienza mercati domestici (1385 Mil.€ It, 808 Mil.€ UK). 23% di provenienza mercati strategici (560 Mil. € Europa, 233 Mil.€ M.O. e Paesi del Golfo, 159 Mil.€ USA, 70 Mil.€ NATO e 12 Mil.€ India molto penalizzata rispetto al budget previsto, per la criticità dei rapporti con l’Italia.

Al 1° gennaio 2015 il Portafoglio Ordini era così ripartito: A&S 4221 Mil.€ (79%), L&N 1000 Mil.€ (73%) S&I 700 Mil.€ (70%).

INVESTIMENTI e TECNOLOGIE budget 208 Mil.€, spesi 182 Mil. €

E’ stata presentata una lista dei maggiori investimenti, dove al vertice c'è il rinnovamento di ATM Centri Legacy con 11,5 Mil.€, e una serie di programmi di nuovo sviluppo del PORTFOLIO TECNOLOGIE, fra i quali i nuovi radar a scansione elettronica con antenne modulari (AESA), i nuovi sistemi di tiro (ADT), i nuovi sensori per ATC che dovranno portare un risparmi del 30% per essere competitivi sul mercato, ecc.

CATALOGO PRODOTTI seguita ad essere razionalizzato con eliminazione di parti/sistemi non più in linea col mercato, con un target per il 2016 di 300 prodotti ca. ripartiti in: 82 nuovi, 79 upgrade, 145 consolidati.

In trend di riduzione costi delle Forze Armate impone un cambiamento di presidio di quel mercato che si sposta sempre più dalla richiesta di nuovi prodotti, a quella di Soluzioni e Servizi.

Per questo ci si propone un target 2016 che su 400 linee ca. sia ripartito in: 48 Soluzioni, 79 Servizi, 306 Prodotti.

La ripartizione dei nuovi investimenti vede fra i maggiori filoni: 20% Guerra elettronica, 20% Comunicazioni, 1 5% elettrottica, ecc.

SITI OPERATIVI consolidati 8 stabilimenti per un tot di 77300 sqm.

SOVRA ASSORBITO particolarmente controllato come Work Load, con una migliore gestione/ripartizione dei carichi di lavoro, che hanno permesso la copertura aree a vuoto lavoro (p.e. le attività di produzione Def. Radio in parte spostata da Latina a Giugliano, o il programma NATO AGS all’interno dei siti di Software Eng.).

QUALITA’ in miglioramento ma ancora lontana dalla aspettative, con problemi di natura diffusa, nelle aree, dall’Ingegneria per errori di progetto, alla Produzione in alcuni casi spesso fuori performance, al ciclo di Vita del prodotto non controllato, o a mancanza di chiarezza nel planning dei requisiti richiesti, che arrivano tardivamente con aggravio dei costi, ecc.

IPT in evoluzione, ma anche in questo caso non secondo le aspettative. Il sistema deve essere maggiormente implementato.

ENGINEERING sono state raggiunte 86% di Milestones con un massimo ritardo di 30 gg..

TARGET futuri

  • •Maggiore Qualità e soddisfazione del cliente

  • •Riduzione dei costi controllabili

  • •Email unificata Italia

  • •SAP SCM go live 2015 in Italia

  • •Orange Phase 2

  • •Gestione Workload bilanciata con attenzione fra interne ed esterne

  • •Coerente e controllata politica di make/buy

PREMIO di RISULTATO 2014

In ragione dell’Accordo sindacale sottoscritto dalla DA con FIM-FIOM-UILM il 2 aprile 2014 sulla struttura del PdR 2014 Selex ES, l’importo lordo che sarà erogato ai dipendenti Selex ES in forza al 31 dic 2014, nel mese di Luglio 2015 sarà:

  • Fino alla cat. 5 1500 €

  • •Cat. 5S e 6 1800 €

  • •Cat. 7 2100 €

  • selex-consultivo2014

Abbiamo quindi firmato con la DA Selex ES i Verbali di Accordo per la liquidazione del PdR 2014 (secondo le normative vigenti) e quello per il PdR 2015 Selex ES (erogabile in Luglio 2016), sulla base dello schema del 2014, ma con sostituzione del parametro FOCF, con EBITA.

Il PdR 2015 è stato sottoscritto come accordo per dare una garanzia di copertura economica a Lavoratici e Lavoratori Selex ES, in attesa che si apra il confronto con Finmeccanica per i cambiamenti organizzativi e strutturali.

Abbiamo inoltre chiesto alla DA il riconoscimento di un PdR 2014 alle società controllate da Selex ES o acquisite con Art.47 dal 1 gennaio 2015 (SSI, SESM, E.Secury e MUAS) che seppur ora non più esistenti (per quest’ultime), avevano situazioni diverse fra loro nel 2014.

La DA ha reso noto che nelle società ancora in essere le quali abbiano un proprio bilancio 2014 con accordi interni di struttura del PdR 2014 (p.e. Sirio Panel), si terranno incontri appositi per la definizione dell’importo in relazione ai consuntivi 2014.

Per le altre società che non abbiano avuto accordi interni di strutturazione del PdR o non siano più in essere, sarà erogato a Luglio ai dipendenti in forza nelle stesse al 31 dic 2014, una UNA TANTUM pari a quella erogata in Selex ES nel 2014, con importo pari a 750 € lordi.

 

FIOM NAZIONALE

 

Roma, 25 giugno 2014

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search