Martedì, 18 Giugno 2019

Sottoscritto con Federorafi l'accordo sull'apprendistato. Le imprese, a copertura retributiva del 2014, erogheranno a tutti i lavoratori e le lavoratrici 280 euro

LOGOFIOM-180X120

 

È stato raggiunto oggi tra Federorafi, Fim Fiom e Uilm  nell'ambito della trattativa per il rinnovo del Ccnl  un accordo che:

- disciplina l'apprendistato professionalizzante nell'industria Orafa e Argentiera a far data dal primo gennaio 2015 per tutti i nuovi rapporti di lavoro con contratto di apprendistato;

- prevede il riconoscimento degli arretrati retributivi relativi al 2014 per tutti i lavoratori e le lavoratrici del settore.
Con la nuova disciplina sull'apprendistato sono state migliorate e ridefinite, così come prevede la nuova  normativa di legge, le durate minima e massima dei periodi di apprendistato nei seguenti termini:
- una durata minima, pari a sei mesi, per tutti i contratti di apprendistato;
- una durata massima pari a 36 mesi per tutti i contratto di apprendistato ad esclusione:

  • a) delle figure professionali addette alle produzioni di linea o a catena, per le quali il periodo massimo è fissato in 24 mesi;
  • b) delle seguenti figure professionali  rientranti nei profili professionali con inquadramento al termine del periodo di apprendistato in 5^ e in 5^ categoria superiore − per le quali il periodo massimo è fissato in 48 mesi:

- Compositore in leghe
- Tornitore di lastra
- Miniaturista
- Incisore stampi acciaio
- Modellista cesellatore martellatore
- Orafo incastonatore
- Modellista gioielliere
La nuova disciplina sull'apprendistato inoltre ridefinisce, migliorandolo, il trattamento di malattia per gli apprendisti orafi, a cui con l'accordo viene riconosciuta l'integrazione dell'intera retribuzione della malattia nei primi tre giorni a prescindere dal numero degli eventi e una integrazione della retribuzione pari al 66% nelle malattie lunghe.
L'intesa sottoscritta oggi inoltre definisce per tutti i lavoratori in forza al 15 dicembre 2014 una erogazione di 280 euro lordi a titolo di arretrati retributivi a copertura del periodo 1 gennaio / 31 dicembre 2014 erogata in due rate pari a:
- 130 euro lordi con la retribuzione del mese di febbraio 2015
- 150 euro lordi con la retribuzione del mese di luglio 2015.

Infine con la sottoscrizione dell'accordo si è stabilito che il Ccnl per il settore orafo, argentiero e della gioielleria verrà applicato a tutti i dipendenti delle aziende del settore, compresi i dipendenti occupati in attività prevalentemente dediti ad attività commerciale e/o espositiva per i quali le imprese sono impegnate a non mettere in discussione le condizioni di miglior favore.
La Fiom considera positivamente l'intesa raggiunta, un'intesa che salvaguarda i diritti dei lavoratori e delle lavoratrici assunte con contratto di apprendistato e rappresenta una prima, seppur parziale, risposta salariale per tutti i lavoratori del settore.
A partire dal mese di gennaio 2015, dopo la fermata di fine anno, in tutti i territori si svolgeranno assemblee nei luoghi di lavoro per illustrare i contenuti dell'accordo e per decidere le iniziative con cui sostenere la ripresa del negoziato del rinnovo del Ccnl.

 

Fiom-Cgil nazionale

 

Roma, 15 dicembre 2014

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

I agree with the Privacy policy