Mercoledì, 22 Settembre 2021

Blutec. Fiom ammessa come parte civile al processo a carico del management sulla reindustrializzazione di Termini Imerese

“Il Tribunale di Torino oggi ha ammesso la Fiom Nazionale e la Fiom di Palermo come parti civili nel processo a carico della proprietà e del management per la vicenda Blutec.

Un ulteriore atto che, se pur non risolve la vertenza, permetterà di rappresentare il danno che le lavoratrici e i lavoratori del Gruppo hanno ricevuto per la mancata attuazione del piano di rilancio dello stabilimento Blutec di Termini Imerese e per la presunta distrazione dei fondi pubblici che ha portato al rischio di fallimento dell’intera società.

Una notizia che arriva nel giorno in cui si sono svolte le assemblee nello stabilimento di Termini Imerese, dove le lavoratrici e i lavoratori hanno deciso le prime mobilitazioni da mettere in campo, a partire dal sit-in di domani, Primo Maggio, davanti allo stabilimento ex Fiat e da un presidio martedì 4 maggio sotto alla Presidenza della Regione Sicilia.

Mobilitazioni che andranno avanti, se non arriveranno atti concreti per la reindustrializzazione di Termini Imerese e per la garanzia occupazionale e degli ammortizzatori sociali.”

Lo dichiarano in una nota congiunta Francesca Re David, segretaria generale Fiom-Cgil e Michele De Palma, segretario nazionale Fiom-Cgil e responsabile automotive

Fiom-Cgil/Ufficio Stampa

Roma, 30 aprile 2021

Twitter Fiom nazionale

Fiom-Cgil nazionale

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search