Domenica, 18 Aprile 2021

Aerospazio/Leonardo. Fiom: nella più grande crisi del settore serve autonomia dei ruoli e delle decisioni tra le Parti

“Nel nostro Paese stiamo attraversando la più grande crisi industriale dal Dopoguerra a oggi nel settore industriale civile dell’aerospazio. Una crisi che coinvolge tutte le aziende del settore, da quelle più grandi alle innumerevoli aziende dell’indotto, con pesanti ripercussioni economiche e sociali.

Tale situazione interessa direttamente la più grande azienda del settore, Leonardo One Company, la quale sta vivendo un momento di crisi industriale nel segmento delle Aerostrutture, il più grande nel nostro Paese e trainante per tutto l’indotto.

Dall’inizio della pandemia come Fiom-Cgil abbiamo da sempre, in trasparenza e autonomia, espresso una forte preoccupazione e la necessità di scelte importanti e di prospettiva per gestire un periodo di difficoltà lungo e pieno di incognite, che determinerà, quando ci sarà la ripresa, un quadro di mercato e industriale profondamente differente da quello attuale, sia per volumi e sia per capacità produttive.

Non abbiamo mai risparmiato giudizi anche critici rispetto a scelte che non affrontavano i problemi nella loro complessità, ma sempre nel rispetto di autonomia dei ruoli, dei giudizi e delle scelte che competono alle Parti, siano esse istituzionali, industriali o sindacali.

È con questo spirito che continueremo la nostra azione di confronto e di iniziativa sindacale, nel rispetto dei ruoli e degli ambiti che ogni soggetto esercita e che deve avere per la parte che rappresenta”.

Lo dichiara in una nota Claudio Gonzato, coordinatore nazionale del settore aerospazio per la Fiom-Cgil

 

Fiom-Cgil/Ufficio Stampa

Roma, 7 novembre 2020

Twitter Fiom nazionale

Fiom-Cgil nazionale

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search