Sabato, 15 Agosto 2020

Whirlpool. Tibaldi (Fiom): noi non molliamo

Ecco il dato di adesione allo sciopero di oggi negli stabilimenti Whirlpool. A Napoli e Varese 100% nelle fabbriche e anche in alcune aree impiegati, 90% a Melano, 80% a Siena, 75% a Comunanza.

“L'incontro di oggi in video conferenza convocato dal Mise sulla vertenza Whirlpool è iniziato molto male. E' iniziato con Whirlpool che ha illustrato il mercato dell'eletrodomestico, gli scenari e la crisi dovuta al Covid-19, annunciando di poterne uscire entro il 2021 in tutta Europa ma confermando la decisione di chiudere lo stabilimento di Napoli.
Dopo l'intervento di tutte le organizzazioni sindacali, del Prefetto e delle istituzioni presenti, il Governo attraverso la sottosegretaria Todde ha confermato la volontà di lavorare affinchè Whirlpool rispetti gli accordi e resti a Napoli.

Saranno messi a disposizione complessivamente circa 100 milioni di euro di risorse pubbliche, è incomprensibile che Whirlpool decida di disimpegnarsi da Napoli e dall'Italia.
Noi non molleremo, chiediamo al Governo di non mollare e trovare una soluzione che garantisca il futuro a Whirlpool, a Napoli e a tutto il Mezzogiorno”.

Lo dichiara in una nota Barbara Tibaldi, segretaria nazionale Fiom-Cgil e responsabile elettrodomestico

Fiom-Cgil/Ufficio Stampa

Roma, 31 luglio 2020

 

Attachments:
FileFile size
Download this file (COMUNICATO STAMPA WHIRLPOOL 31 LUGLIO 2020.pdf)Whirlpool. Tibaldi (Fiom): noi non molliamo497 kB
Tags:

Twitter Fiom nazionale

Fiom-Cgil nazionale

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search