Venerdì, 22 Novembre 2019

Auto. Fiom: partito il tavolo al Mise. Ora task force per rigenerare l’automotive puntando su ecologia e occupazione

“È positivo che finalmente sia partito il tavolo per l’avvio di un percorso politico e tecnico sul settore automotive che la Fiom ha chiesto da anni. Il Ministro Patuanelli, diversamente dai Ministri precedenti, ha avuto il coraggio di affrontare la crisi di un settore fondamentale per l'industria del nostro Paese in una fase di riduzione del mercato e di transizione tecnologica.

Abbiamo chiesto la costituzione di una task force per la predisposizione di un piano per la trasformazione dell’industria dell'automotive che si ponga l’obiettivo dell’occupazione, dell’ambientalizzazione delle fabbriche e della mobilità sicura ed ecologica.

I lavoratori del settore stanno affrontando la caduta dei volumi produttivi e l'aumento della cassa integrazione. È necessario che il Governo intervenga a partire dalla manovra per garantire gli investimenti necessari alla transizione industriale garantendo l’occupazione. La crisi del settore riguarda certamente il principale player in Italia: Fca in cui gli ammortizzatori sociali aumentano con il passare dei giorni anche per effetto della riduzione degli ordini sui mercati, dei dazi minacciati o reali, dal calo del diesel e della evoluzione in corso complessivamente della mobilità.

Ci arrivano segnali molto preoccupanti dalle aziende della componentistica a partire da quelle del diesel ma anche per il rallentamento dell’auto in Europa in particolare in Germania.

Sono migliaia i posti di lavoro a rischio nel settore a fronte di una capacità produttiva di oltre 1,5 milioni di auto: occorre partire dal creare le condizioni per saturare tutto il potenziale di capacità produttiva attraendo anche nuovi produttori.

Il ritardo sull’ibrido e sull'elettrico è grave ma ci sono le condizioni per recuperare con investimenti e cambio tecnologico e generazionale investendo nelle nostre università e nella formazione dei lavoratori.

Dobbiamo mettere in condizione il sistema industriale del nostro Paese di superare questa fase di crisi e di rilanciare l’industria dell’auto puntando sulla transizione con l’obiettivo dell’ambiente e dell'occupazione”.

Lo dichiarano in una nota congiunta Francesca Re David, segretaria generale Fiom-Cgil e Michele De Palma, segretario nazionale Fiom-Cgil e responsabile automotive.

Roma, 18 ottobre 2019

Tags:

Twitter Fiom nazionale

Fiom-Cgil nazionale

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search