Lunedì, 16 Dicembre 2019

Elexos ex Schneider electric. Fiom: scongiurare i licenziamenti, il Mise convochi urgentemente le parti

“Quanto sta avvenendo ai lavoratori della Elexos, ex Schneider Electric, di Rieti, è una vergogna. I lavoratori che, in una provincia devastata industrialmente e massacrata dal terremoto, hanno scelto di investire le risorse che la Schneider era disponibile a dare per la chiusura dello stabilimento in una nuova attività industriale, vedono tradire brutalmente tutte le loro aspettative e rischiano di essere licenziati tutti.

Chiediamo a tutte le istituzioni di intervenire urgentemente e scongiurare i licenziamenti per difendere uno dei pochi siti produttivi ancora esistenti a Rieti e per sostenere le lavoratrici e i lavoratori che hanno scelto di salvare un’attività produttiva su un territorio così impoverito, pensando che avrebbe rappresentato un’opportunità anche per altri e non solo per loro.

Questi lavoratori, che andrebbero presi ad esempio per la loro generosità e per il futuro che hanno cercato di dare alla comunità, devono essere sostenuti e aiutati da tutti a superare questa situazione inaccettabile.

Da ieri i lavoratori hanno occupato lo stabilimento, come Fiom-Cgil saremo con loro nel difenderlo e nel rivendicare urgentemente una soluzione positiva della vicenda”.

Lo dichiarano in una nota congiunta Francesca Re David, segretaria generale Fiom-Cgil e Fabrizio Potetti, segretario generale Fiom-Cgil Roma e Lazio.

 

Fiom-Cgil/Ufficio Stampa

 


Roma, 24 luglio 2019

Twitter Fiom nazionale

Fiom-Cgil nazionale

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search