Lunedì, 16 Dicembre 2019

Industria Italiana Autobus. Fiom: ancora aperta ricerca partner industriale, si aspettano risposte per i lavoratori

“Sì è svolto oggi un importante incontro al Mise sulla verifica del piano di reindustrializzazione degli stabilimenti di Bologna e Flumeri di Industria Italiana Autobus che occupa circa 450 lavoratori. Molte le aspettative delle delegazioni a seguito delle assemblee tenute in entrambi gli stabilimenti, visto il permanere di una situazione di incertezza sulla realizzazione di un polo industriale pubblico di produzione di autobus.

La presentazione dell'amministratore delegato e del vice capo di gabinetto del Ministero hanno fornito elementi utili a chiarire molti dei problemi, ma rimane aperto il principale della ricapitalizzazione e della definizione della compagine proprietaria definitiva con l’ingresso di un ulteriore partner industriale. Il completamento del processo di costruzione del polo di produzione di autobus italiano è un obiettivo che rimane aperto, quindi la ricerca di un soggetto industriale che completi con 9 milioni di euro la definizione della proprietà non è conclusa. La proprietà ha chiarito, su nostra richiesta, che questo non pregiudicherà in alcun modo la realizzazione del piano industriale e occupazionale e che sono garantite le risorse finanziarie utili a completare gli interventi a partire dalla ricerca e sviluppo, per la manutenzione e i servizi post vendita.

La Fiom ritiene inoltre importante l’implementazione del confronto con l’azienda per un monitoraggio costante sulla ricerca della partnership industriale, che deve essere individuata in tempi brevi per colmare il gap esistente.

Il Ministero ha assicurato che l'attuazione del piano industriale proseguirà con la presenza di Invitalia e Leonardo almeno finché non verrà completata la procedura di individuazione del socio privato.

La solidità della proprietà e la condizione finanziaria, sono i presupposti per il rilancio del progetto di Industria Italiana Autobus: è chiaro che rispetto alla gestione precedente c’è una credibilità e disponibilità al confronto che abbiamo chiesto si concretizzi negli stabilimenti affrontando i problemi sulle condizioni di lavoro che devono essere messe al centro del confronto e affrontate. Per la delegazione della Fiom sono necessari interventi sugli impianti e sulla condizione di lavoro utili a garantire l'assoluta sicurezza in stabilimento.

L’azienda ha confermato un piano di interventi per 30 milioni presentato a Invitalia per lo stabilimento di Flumeri mentre la Fiom oltre a chiedere un programma di verifiche sui lavori nello stabilimento avellinese, ha sollecitato interventi sullo stabilimento di Bologna.

La Fiom ha inoltre chiesto di investire sui lavoratori in produzione, ricerca e sviluppo e nel commerciale per rendere solido il percorso di rilancio a partire dalla produzione di autobus elettrici oltre che per le motorizzazioni già presenti nelle produzioni come il metano liquido, metano e diesel. E’ necessario che sia a Bologna che a Flumeri siano implementati gli occupati, visto che l’azienda ha chiarito, su nostra richiesta, che non si utilizzerà la cassa integrazione in Emilia Romagna e cesserà alla fine dell'anno ad Avellino.

Il piano di produzione che è stato presentato nell’incontro precedente è stato rispettato: infatti la percentuale di autobus prodotti in Italia rispetto all’anno scorso è passata dal 15% al 25%, ma è necessario implementare la produzione complessiva negli stabilimenti italiani.

La Fiom terrà le assemblee negli stabilimenti per condividere con le lavoratrici ed i lavoratori le difficoltà di questo confronto che continuerà nei prossimi giorni sia a livello aziendale che nazionale. La Fiom ritiene necessario a settembre tenere un nuovo incontro in sede ministeriale per verificare la situazione produttiva, occupazionale, societaria ed economica”.

Lo dichiarano in una nota congiunta Simone Marinelli Fiom nazionale, Sandra Ognibene segretaria Fiom-Cgil Bologna e Giuseppe Morsa, segretario generale Fiom-Cgil Avellino. 

Fiom-Cgil/Ufficio Stampa

Roma, 18 luglio 2019

Twitter Fiom nazionale

Fiom-Cgil nazionale

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search